Ricevi Aleteia tutti i giorni
Comincia la tua giornata nel modo migliore: leggi la newsletter di Aleteia
Iscriviti!
Aleteia

Come sapere che una persona non è “quella giusta”?

Shutterstock-Syda Productions
Condividi

Sapere come individuare questi segnali d’allarme può portarvi ad avere il rapporto che meritate

Vi state chiedendo se la persona con cui uscite sia quella giusta? Rispondere a questa domanda è difficile. È un po’ più semplice rispondere alla domanda opposta: questa persona ha qualità che potrebbero essere problematiche per un rapporto a lungo termine? In altre parole, è più facile capire quando una persona non è quella giusta.

I segnali di allarme che ho elencato si applicano a entrambi i sessi, ma leggendo la lista ricordate che è molto difficile essere obiettivi riguardo a un rapporto. Non è semplice individuare i segnali di allarme o le tendenze problematiche quando si vuole davvero che un rapporto funzioni. E allora prendete in considerazione questi punti e cercate di capire se qualcuno vi risuona. Se uno o più di uno vi fa ricordare la vostra esperienza, è il momento di fare un passo indietro e di analizzare bene la relazione che state vivendo.

1) X non vi mette al primo posto

Se l’altra persona non vi mette al primo posto nelle cose piccole e grandi, allora non è qualcuno a cui dovreste dedicare la vostra vita. Che si tratti dei progetti che fate, delle conversazioni che avete o di una passeggiata, se X non cerca di conoscervi e di migliorare la vostra vita non è la persona giusta. X vi ascolta? Vi sentiti apprezzati e compresi? Forse X fa cose belle per voi ma non cerca di conoscervi. Forse X vi ascolta bene ma poi non fa nulla con quello che ha appreso. In ogni caso, X non vi sta mettendo al primo posto.

2) Non mettete X al primo posto

E se siete voi che non mettete al primo posto l’altra persona, allora non siete la persona giusta per lui o per lei. Cosa vuol dire mettere qualcuno al primo posto? Significa tener conto di ciò che gli piace quando si fanno dei progetti. Significa cercare di capire il suo umore e i suoi sentimenti, sacrificare ciò che volete se non è quello che è meglio per l’altro. Se per qualsiasi ragione non siete motivati a dedicare tempo ed energia alla persona con cui state uscendo, non continuate a farlo.

3) X vi fa sentire male riguardo a voi stessi o vi fa dubitare del vostro valore

Se l’altra persona vi critica spesso anziché essere costruttiva, non è una persona che dovreste tenere accanto a voi per altro tempo. Sostenersi a vicenda e offrire incoraggiamento fa parte di un rapporto sano, e se lui o lei non vi riesce a supportarvi a livello verbale o emotivo mentre uscite insieme, non inizierà a farlo magicamente in seguito. È vero, ci sono persone che devono imparare come incoraggiare gli altri, ma se la critica è già una costante, X non fa per voi.

Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni