Ricevi Aleteia tutti i giorni
Le notizie che non leggi altrove le trovi qui: inscriviti alla newsletter di Aleteia!
Iscriviti!

Non vuoi fare nessuna donazione?

Ecco 5 modi per aiutare Aleteia

  1. Prega per il nostro team e per il successo della nostra missione
  2. Parla di Aleteia nella tua parrocchia
  3. Condividi i contenuti di Aleteia con amici e familiari
  4. Disattiva il tuo AdBlock quando navighi nel nostro portale
  5. Iscriviti alla nostra Newsletter gratuita e non smettere mai di leggerci

Grazie!
Il team di Aleteia

iscriviti

Aleteia

La solitudine può apportare felicità?

SAD,WOMAN,OCEAN
Shutterstock
Condividi

La solitudine è maestra nel ripresentarci Dio

Oggi vorrei scrivere della solitudine e del ruolo importantissimo che ha nella nostra storia.

Sappiamo molto bene che a nessuno piace la solitudine. Corrode il cuore, ci lascia apatici e spesso ci fa interrogare sul senso della vita. La solitudine è grigia. È un tempo nuvoloso, è disperazione e mancanza di tranquillità. La solitudine richiede che usciamo dalla zona di comfort, di affrontare il lato più oscuro della vita e dell’“essere”.

La solitudine è l’unica cosa che resta quando tutto se ne va, quando l’amore finisce, quando i sogni volano lontano e assolutamente tutto quello che progettavamo scompare completamente.

La solitudine ci obbliga a sciogliere i nodi. Ci costringe a riconciliarci con la nostra storia ferita e ad andare coraggiosamente alla ricerca della felicità perduta.

Nonostante la solitudine non ci offra a prima vista nulla di gradevole è una maestra, e ci insegna cosa significa vivere.

La solitudine è uno dei pochi sentimenti che fanno sì che ricorriamo a Dio, perché quando la proviamo nella sua forma più profonda non siamo più autosufficienti. È proprio in quel momento che abbiamo bisogno di qualcuno che sia lì per noi.

La solitudine ci permette di conoscere il vuoto di una vita che potrebbe essere completa, il grigio che la vita ci offre tutti i giorni e la mancanza di una completezza che già possedevamo.

La solitudine è maestra nel ripresentarci Dio, nel far sì che i nostri occhi si volgano al cielo, riconoscendo che la vera gioia viene da Lui. La solitudine ci offre il piacere e il coraggio di avere la fede delle dimensioni di un granello di senape. Fede nel fatto che tutto andrà bene, e che al momento giusto affronteremo nuovamente la vita – e che quando succederà daremo il giusto valore a ogni momento e a ogni miracolo che Dio ci offre.

Dio permette la solitudine, è vero, perché senza di essa non riconosceremmo e non vivremmo mai l’esperienza della vera felicità. Amici miei, quando vivremo e riconosceremo la vera felicità non moriremo più nella vita, vivremo!

Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni
I lettori come te contribuiscono alla missione di Aleteia.

Fin dall'inizio della nostra attività nel 2012, i lettori di Aleteia sono aumentati rapidamente in tutto il mondo. La nostra équipe è impegnata nella missione di offrire articoli che arricchiscano, ispirino e nutrano la via cattolica. Per questo vogliamo che i nostri articoli siano di libero accesso per tutti, ma per farlo abbiamo bisogno del vostro aiuto. Il giornalismo di qualità ha un costo (più di quello che può coprire la vendita della pubblicità su Aleteia). Per questo, i lettori come TE sono fondamentali, anche se donano appena 3 dollari al mese.