Ricevi Aleteia tutti i giorni
Solo le storie che vale la pena leggere: leggi la newsletter di Aleteia
Iscriviti!
Aleteia

Sono una millennial e il mio modello non è una donna qualsiasi: è Maria

IMMACULATE HEART OF MARY
Condividi
di Vanessa Urdaneta

Allegra e buona, coraggiosa e decisa, con una stabilità emotiva incredibile. Creativa, sognatrice, piena di fede e di fiducia, la più umile e semplice di tutte. Obbediente, imprenditrice e soprattutto con l’amore più grande del pianeta, fatto carne nel suo grembo.

Sapete di chi sto parlando? Il suo nome è Maria, ed è l’esempio che seguo. La donna che ammiro di più da quando ho l’uso della ragione, con cui ho pianto mentre leggevo qualche libro che si riferisce a Lei e che mi ha insegnato ad andare avanti in qualsiasi difficoltà.

Perché è un esempio per la donna del XXI secolo?

So che si potrebbe pensare che le generazioni abbiano caratteristiche diverse, che i millennial non siano uguali alla generazione X e non siano neanche lontanamente paragonabili ai baby boomers, ma l’esempio di Maria è ancora vigente come modello di vita per la donna del XXI secolo.

Tra le attività quotidiane lavorative e casalinghe servono molte Maria, che abbiano il coraggio di dire “Sì” senza chiedere. Con audacia e allegria, affrontando ogni sfida che si presenta, confidando in Dio Padre e nei doni meravigliosi che ha disposto per ciascuna di noi. Quella donna che di fronte alle avversità è rimasta serena, pensando prima di agire, parlando solo il necessario, con parole assertive (tutte le parole di Maria sono state keywords all’epoca), e che “serbava in sé tutte queste cose” (Lc 2, 19).

Il femminismo dell’epoca attuale è confuso con l’ideale di voler fare tutto ciò che fa un uomo perché la donna possa essere considerata. Quello che molte ignorano, però, è che le capacità proprie della donna sono sufficienti per avere successo, e Maria è un grande esempio per alcune sue caratteristiche.

1. Maria curava i dettagli

Alle Nozze di Cana è stata la prima a rendersi conto che mancava il vino, e anche se sembra semplice è stato questo a promuovere quel primo miracolo.

Ci insegna che come donne siamo lì per prenderci cura dei dettagli che fanno la differenza e ottengono grandi risultati. Quelli che se stiamo lavorando come uomini difficilmente saremo in grado di notare.

Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni