Ricevi Aleteia tutti i giorni
Comincia la tua giornata nel modo migliore: leggi la newsletter di Aleteia
Iscriviti!

Non vuoi fare nessuna donazione?

Ecco 5 modi per aiutare Aleteia

  1. Prega per il nostro team e per il successo della nostra missione
  2. Parla di Aleteia nella tua parrocchia
  3. Condividi i contenuti di Aleteia con amici e familiari
  4. Disattiva il tuo AdBlock quando navighi nel nostro portale
  5. Iscriviti alla nostra Newsletter gratuita e non smettere mai di leggerci

Grazie!
Il team di Aleteia

iscriviti

Aleteia

Come fa la Chiesa a riconoscere un miracolo come quello appena approvato a Knock?

Knock Shrine
Condividi

Una donna guarita dalla sclerosi multipla 30 anni fa è la destinataria del primo miracolo ufficiale del santuario irlandese

La Chiesa locale presso il santuario delle apparizioni mariane a Knock, in Irlanda, ha riconosciuto il primo miracolo ufficiale associato al santuario.

Una donna di nome Marion Carroll soffriva di sclerosi multipla fino a quando ha visitato il santuario nel 1989. È stata guarita mentre veniva benedetta con l’Eucaristia durante la benedizione.

“Riconosco che Marion è stata guarita dalla sua lunga malattia mentre si trovava in pellegrinaggio in questo luogo sacro”, ha affermato il vescovo Francis Duffy di Ardagh e Clonmacnois in un’omelia durante una Messa celebrata nel santuario all’inizio di questo mese.

“Marion è stata liberata dalla malattia e dal suo impatto su di lei e sulla sua famiglia. È una guarigione per la quale attualmente non esiste spiegazione medica, è definitiva e sfida qualsiasi spiegazione sanitaria”.

Se molte persone dichiarano di aver ricevuto o di essere state testimoni di miracoli di molti tipi – apparizioni, visioni, guarigioni… – e molte hanno detto di essere state guarite durante o dopo una visita al santuario di Nostra Signora di Knock, questo è il primo miracolo associato al santuario ad essere riconosciuto a livello ufficiale.

Ciò deriva dal fatto che perché la Chiesa riconosca un miracolo deve aver luogo un processo molto approfondito.

Uno dei tipi più comuni di miracoli è la guarigione improvvisa di qualcuno. Secondo Michael O’Neill, “perché la guarigione venga considerata miracolosa la malattia dev’essere seria e impossibile (o almeno molto difficile) da curare con mezzi umani, e non a uno stadio in cui è probabile che scompaia a breve da sé. Non dev’essere stato somministrato alcun trattamento medico, o si deve essere certi che il trattamento fornito non abbia riferimento con la guarigione. La cura dev’essere spontanea, completa e permanente”.

Pagine: 1 2

Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni