Ricevi Aleteia tutti i giorni
Solo le storie che vale la pena leggere: leggi la newsletter di Aleteia
Iscriviti!

Non vuoi fare nessuna donazione?

Ecco 5 modi per aiutare Aleteia

  1. Prega per il nostro team e per il successo della nostra missione
  2. Parla di Aleteia nella tua parrocchia
  3. Condividi i contenuti di Aleteia con amici e familiari
  4. Disattiva il tuo AdBlock quando navighi nel nostro portale
  5. Iscriviti alla nostra Newsletter gratuita e non smettere mai di leggerci

Grazie!
Il team di Aleteia

iscriviti

Aleteia

L’evocazione delle anime dello spiritismo non è credibile: ecco perchè

Condividi

"Credere alle sedute spiritiche significa fare un torto a Dio supponendo che le anime si sottraggano al destino segnato loro da Dio, per andare in giro per il mondo a rispondere alle chiamate di tutti coloro che si dilettano di sedute spiritiche"

Nelle sedute spiritiche, attraverso il medium c’è un essere che risponde a tutte le domande serie e sciocche, a tutte le curiosità con mille inerzie e spesso con un  linguaggio osceno. C’è un essere pronto a tutte le ore per divertire un’adunanza, più preciso di un cameriere che corre allo squillo del campanello. C’è un essere che tende ad affrancare la sua adunanza dai timori dell’Aldilà, insinuando errori dottrinali di ogni genere, caldeggiando l’indifferentismo in materia di religione.

Santi o angeli?

Ora, quando si pensi che Dio e Santità infinita ed è la stessa verità, si commette la più erronea aberrazione il credere e il far credere che Dio sia l’agente invisibile del sedute spiritiche. Saranno forse gli Angeli o i Santi? No. Essi sono creature privilegiate che cantano le glorie del Signore; nelle sedute medianiche intervengono esseri che cantano le ignominie dell’uomo e decantano i vizi più spacciati.

Gli Angeli e i Santi sono creature elette che amano la verità; nelle sedute spiritiche incontriamo esseri che , quantunque cerchino di camuffarsi per buoni, non riescono a nascondersi sotto la maschera dell’ipocrisia e si rilevano falsi, astuti, malevoli, ingannatori. L’intervento degli Angeli e dei Santi si invoca con la preghiera cristiana e non già con tecniche superstiziose ed i loro miracoli si operano sempre soltanto per confermare la verità e non la menzogna.

Il perispirito

Secondo la teoria spiritica gli esseri che si mettono in comunicazione con gli umani sarebbero gli spiriti disincarnati cioè anime umane che un tempo dimoravano nei corpi, e dopo la morte, rimasero vestite del solo perispirito che secondo il filosofo e pedagogista francese Allan Kardec, fondatore e codificatore dello spiritismosarebbe un corpo fluido, vaporoso, diafano, invisibile nello stato normale, ma che in certi casi ed in conseguenza di una condensazione o disposizione molecolare può divenire momentaneamente visibile ed anche tangibile; esso che esiste durante la vita del corpo che è il legame fra lo spirito e la materia, secondo tale teoria alla morte del corpo l’anima non si spoglia che dell’involucro grossolano ossia del corpo e conserva il secondo, come quando noi abbandoniamo un abito esteriore per conservare quello che sta di sotto.

Vera Petruk

Spiriti e contraddizioni

Per cui secondo gli spiritisti durante le sedute medianiche sarebbero presenti le anime dei nostri trapassati le quali, da noi evocate, si fanno sentire e toccare, qualche volta anche vedere. La questione dell’identità degli spiriti evocati è una delle più controverse e delle più grandi difficoltà dello spiritismo. Lo stesso Kardec assicura che molte volte lo spirito evocato non può o non vuole presentarsi; certe volte è un altro spirito traditore o buffone che lo previene e si presenta al suo posto, mentendone la personalità lo stesso celebre spiritista giunse persino ad affermare che avrebbe potuto comporre un volume intero con la storia di tutte le mistificazioni fatte dagli spiriti, stando solo a quell’esperienze che erano venute di sua conoscenza.

Le anime del Purgatorio e dell’Inferno

Questa chiara ed esplicita confessione del più insigne maestro dello spiritismo dovrebbe bastare da sola a togliere la voglia morbosa di mettersi in contatto con i morti perché tale contatto si è trovato infinite volte ad essere soggetto di frode non solo da parte dei medium ma specialmente da parte di questi esseri invisibili che si presentano nelle sedute spiritiche. Gli spiritisti insistono dicendo che Dio, alle volte, permette l’apparizione di anime disincarnate non solo di Santi, già beati in cielo, ma anche di anime del Purgatorio e addirittura di anime dell’Inferno.

Pagine: 1 2

Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni
I lettori come te contribuiscono alla missione di Aleteia.

Fin dall'inizio della nostra attività nel 2012, i lettori di Aleteia sono aumentati rapidamente in tutto il mondo. La nostra équipe è impegnata nella missione di offrire articoli che arricchiscano, ispirino e nutrano la via cattolica. Per questo vogliamo che i nostri articoli siano di libero accesso per tutti, ma per farlo abbiamo bisogno del vostro aiuto. Il giornalismo di qualità ha un costo (più di quello che può coprire la vendita della pubblicità su Aleteia). Per questo, i lettori come TE sono fondamentali, anche se donano appena 3 dollari al mese.