Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
sabato 17 Aprile |
Santa Bernadette Soubirous
home iconChiesa
line break icon

L’iniziativa di un parroco siciliano: la messa della domenica in diretta Facebook

Facebook - Dante Campagna

Un momento della messa di domenica 1 settembre, trasmessa in diretta facebook

Gelsomino Del Guercio - pubblicato il 06/09/19

Ha fatto clamore l'esperimento fatto a Canicattì. Il parroco: diventerà un appuntamento stabile

La messa trasmessa in diretta su Facebook per chi non può recarsi in chiesa: anziani rimasti in casa od ospitati in ospedale o in casa di riposo, disabili o semplicemente fedeli bloccati sul posto di lavoro.

Quando seguirla

L’esperimento, andato a buon fine domenica 1 settembre alla prima funzione domenicale delle 8, diventerà servizio stabile nella parrocchia San Giuseppe di Canicattì (Ag) (Ansa, 2 settembre).

La Chiesa diventa così più vicina ai fedeli attraverso i moderni sistemi di comunicazione come i social”, sottolinea il parroco don Giuseppe Livatino che ha sposato con entusiasmo la proposta della comunità dei fedeli.


PRIEST SMART PHONE

Leggi anche:
Corso prematrimoniale, messa e preghiere su Facebook: l’iniziativa della diocesi di Livorno

Rispetto della privacy

Ogni domenica alle 8, quindi, sul profilo Facebook di Dante Campagna è possibile seguire la diretta della funzione religiosa, ripresa e messa in onda rispettando al massimo la privacy dei fedeli presenti in chiesa che non saranno mai ripresi senza consenso.

Saranno invece ripresi la maestra d’organo, il cantore ed i lettori delle sacre scritture e, naturalmente, l’officiante (Ragusa News, 2 settembre).

Il pensiero del Papa

Chissà cosa ne penserà Papa Francesco che in aveva ricordato che «nella Santa Messa si celebra il Sacrificio di Gesù e, dunque, non c’è uno spettacolo. Perciò non serve stare a fare fotografie o girare filmini con il telefonino». L’iniziativa di Dante, che ha un fine benefico, potrebbe essere una eccezione?

Eppure quello di Canicattì non è il primo esperimento: tra le iniziative che hanno fatto più scalpore, quella della diocesi di Livorno e quella di una sacerdote ammalato di Sla. In entrambi casi le visualizzazioni sul popolare social network hanno registrato numeri incoraggianti.




Leggi anche:
La Sla non ferma padre Modesto Paris: ogni domenica la messa è su Facebook!

Tags:
facebookMessa
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
Don Davide conduce la nuova edizione de "I Viaggi del cuore"
Gelsomino Del Guercio
Don Davide Banzato: la fuga dal seminario, l’amore per un&#...
2
BLESSED CHILD
Philip Kosloski
Coprite i vostri figli con la protezione di Dio con questa preghi...
3
don Marcello Stanzione
Le confessioni di Mamma Natuzza: “Ho visto i morti, ecco co...
4
Lucandrea Massaro
“Cosa succede se un prete si innamora?”
5
AUGUSTINE;
Aleteia Brasil
8 grandi santi che soffrivano di depressione ma non si sono mai a...
6
MIGRANT
Jesús V. Picón
Il bambino perduto nel deserto ci invita a riflettere
7
Paola Belletti
È cieco chi vede in Isabella solo la sindrome di Down
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni