Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
venerdì 22 Ottobre |
San Giovanni Paolo II
Aleteia logo
home iconSpiritualità
line break icon

Tra i primi casi di satanismo accertati: le messe nere alla corte di Luigi XIV

SATANIC MAGIC

By lady_in_red13 | Shutterstock

don Marcello Stanzione - pubblicato il 30/08/19

”Al tempo del Re Sole, e alla sua corte, le sette sataniche erano diventate ormai di moda: sovente venivano officiate dall’abate Etienne Guibourg, di cui si legge, in un rapporto del prefetto Gabriel Nicolas de La Reynie (1625-1709) incaricato alle indagini: “È un sacerdote di 70 anni, nato a Parigi, che pretende d’essere figlio illegittimo del defunto Monsieur di Mountmorecy; ha viaggiato molto; libertino; ha servito in numerose chiese a Parigi e nei dintorni, praticando continuamente sacrilegi; avvelenatore esperto, e interessato a tutti i generi d’affari malefici, amico della Voisin; ha collaborato con lei per lungo tempo, ha convissuto per più di vent’anni con una concubina (una ragazza di nome Chanfrain), dalla quale ha avuto numerosi figli, alcuni dei quali ha ucciso egli stesso; uomo straordinario, che non può essere paragonato a nessun altro, che ha sgozzato e sacrificato numerosi bambini.


BLACK,MASS,SATAN

Leggi anche:
Cos’è una “Messa nera”?

Questo crimine sembra essergli familiare. Le messe, dette sul ventre ed in altro modo, le consacrazioni, i più empi delitti che ha compiuto nel suo ministero, nulla mai lo ha sconvolto.” Il cerimoniale prevedeva una stanza interamente rivestita di nero; nel fondo un altare egualmente rivestito di nero; dietro l’altare un drappo nero con una gran croce bianca. Nel mezzo dell’altare, un tabernacolo sormontato dalla croce circondata da ceri neri. Questi ceri erano stati impastati con il grasso degli impiccati fornito dall’esecutore delle pene capitali, di cui La Voisin era l’amante. Il prete indossava gli ornamenti sacerdotali, come per la messa comune. Sull’altare, era distesa una donna completamente nuda, le gambe penzoloni, la testa sostenuta da un cuscino. “Il prete poneva la croce sul petto, tra i seni, ed il calice sul ventre. Iniziava allora la messa, e, ogni volta che si genufletteva, baciava il corpo disteso davanti a lui.

© Heartland Arts / Shutterstock

Al momento della consacrazione, allorché risuonava la campanella, il prete sgozzava un bambino piccolo dicendo: “Nostro Signore Gesù Cristo lasciava venire a séi bambini. Così, io ho voluto che tu venissi, perché io sono un suo sacerdote, e tu vai tramite la mia mano, che debbo benedirti, ed incorporare nel tuo Dio!’”. Secondo le numerose testimonianze sacrificando i bambini o più spesso i feti abortiti l’indegno abate avrebbe usato la formula: “ Astaroth, Asmodeo, principi dell’amicizia, vi scongiuro di accettare il sacrificio che vi offro di questo bambino per le cose che vi chiedo…”.




Leggi anche:
La maledizione subìta dal vescovo di Nuoro, che rischiò di affogare nel fiume

Al tempo, gli episodi scandalosi innescati dalla Voisin divennero molto noti in seguito alla diffusione della stampa tramite le gazzette. Addirittura una cinquantina di sacerdoti erano coinvolti a causa dei loro interessi venali nelle squallide e criminali vicende di corte. Il re Luigi XIV, che teme seriamente di essere avvelenato da qualcuna delle sue numerose amanti delusa, istituisce una commissione d’inchiesta la famosa “Commission de l’Arsenal” che era un tribunale speciale denominato popolarmente “Camera ardente” perché teneva le sue sessioni in una stanza buia e nera illuminata da candele ma dopo appena un anno e mezzo il re ordina che il tribunale sia sciolto, perché è impaurito dallo scandalo gravissimo che poteva travolgere una gran parte delle dame della sua corte e addirittura fa bruciare numerosi documenti, ma il sovrano non sa che il prefetto de la Reynie ha fatto fare diversi duplicati di quei verbali grazie alla sopravvivenza dei quali siamo a conoscenza di quegli orribili crimini. In due anni lo zelante prefetto di polizia ha arrestato 319 persone, ma i nobili sono subito rilasciati e le dame di corte sono trattate con somma benevolenza.

Trentasei persone, fra cui Catherine La Voisin nel 1680, sono giustiziate, trentaquattro esiliate e quattro incarcerate a vita. Si sta ancora dibattendo sulla sorte dell’abate Guibourg, in prigione ma che alcuni vogliono mandare alla forca, quando l’indegnissimo prete risolse il problema morendo in carcere nel 1683.


ABUSE

Leggi anche:
Dove dimorano gli spiriti maligni?

  • 1
  • 2
Tags:
messa nera
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
CARLO ACUTIS
Gelsomino Del Guercio
Carlo Acutis e quella “rivelazione”: “I miei angeli custodi sono ...
2
MARCELLO BELLETTI
Annalisa Teggi
Un padre, una madre e 7 figli. Non è follia ma sovrabbondanza
3
VENEZUELA
Ramón Antonio Pérez
Quando la vita nasce dall’abuso atroce di una ragazza disabile
4
Paola Belletti
Il tuo bimbo ancora in utero ti ascolta e impara già prima di nas...
5
POPE JOHN PAUL II
Philip Kosloski
I consigli di san Giovanni Paolo II per pregare
6
Gelsomino Del Guercio
Ecco dove si trovano tombe e reliquie dei 12 apostoli (FOTO)
7
SQUID GAME, NETFLIX
Annalisa Teggi
Squid game, il gioco al massacro è un mondo senza misericordia
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni