Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
martedì 11 Maggio |
home iconStorie
line break icon

Scegliere la vita: un ritratto di forza, coraggio e speranza

TONY LOMBARDO,ANTHONY,MULTIPLE SCLEROSIS;SUICIDE

Jeffrey Bruno

Jeffrey Bruno - pubblicato il 16/08/19

“L’ho imparato dopo aver incontrato degli eroi che hanno lasciato parte di sé sul campo di battaglia. L’ho imparato diventando sempre più consapevole dell’importanza del lavoro di poliziotti e pompieri. Negli ospedali, ho visto medici e infermieri disposti a compiere il passo extra di essere onesti e generosi mettendo a disposizione i loro doni individuali. Da ciascuno ho imparato un modo particolare di cogliere l’energia del ‘combatti la battaglia’”.

TONY LOMBARDO,ANTHONY,MULTIPLE SCLEROSIS;SUICIDE
Jeffrey Bruno

“Confessare le proprie debolezze è una cosa, ma mostrarle apertamente è un cambiamento ben più profondo di quello che chiunque possa immaginare. Nel mio caso, la negazione della mia malattia ha creato un demone che ha spaventato chi voleva aiutarmi. La verità è che nessuno può aiutare gli altri fin quando questi non accettano di avere bisogno di aiuto. Prima o poi lo impariamo tutti nella vita… A volte lo impariamo nel modo più difficile. I cambiamenti improvvisi che non riusciamo a controllare ci costringono a un risveglio brusco. Non si può fuggire da se stessi”.

“Mi sento come se fossi sopravvissuto alla tempesta, ma con la sclerosi multipla non c’è modo di ricostruire quello che era una volta. I ricordi sono intatti, ma sono solo pensieri associati al passato, non posso far tornare le cose com’erano. Avevo bisogno di una riabilitazione della mente e dell’anima. Dovevo scoprire la capacità di mostrare amore a chiunque fosse disposto ad aiutarmi. Questo è stato il primo passo nell’ammettere che non c’era nessuno da biasimare. Questo passo, questo primo passo, è un’esperienza che altera la mente. È una rivelazione che mi ha permesso di muovermi verso la luce. La società ama l’idea del perdente che risale dalle profondità della disperazione arrivando al successo. Nei film vediamo quello che può raggiungere lo spirito umano, o testimoniamo il coraggio di un eroe nell’accettare quello che la condizione umana può sopportare”.

TONY LOMBARDO,ANTHONY,MULTIPLE SCLEROSIS;SUICIDE
Jeffrey Bruno

“Non so nuotare. Quando ero piccolo sono entrato in acqua a Coney Island, a Brooklyn. Mi sono immerso fino al collo. C’è stata un’onda, sono scivolato e sono andato sotto. Ho cercato di uscire e ho gridato chiedendo aiuto, invano. Ero affaticato. Sono andato sott’acqua per quella che è sembrata un’eternità. Non riuscivo a respirare. I miei polmoni mi stavano uccidendo. Stavo inghiottendo acqua. Mi sono reso conto che stavo morendo. A quel punto ho detto addio a mia madre, mio padre e mio fratello. L’ultima cosa che ho detto è stata ‘Dio, per favore, fa’ che qualcuno mi tiri fuori’. Non avevo neanche finito di pronunciare questa frase che ho sentito qualcuno che mi prendeva per un polso e mi tirava fuori. Un uomo mi ha preso per le braccia e ha iniziato a scuotermi mentre gridava: ‘ Stai bene, piccolo? Stai bene?’ Tossivo sputando acqua. L’ho ringraziato un miliardo di volte e sono tornato alla spiaggia”.

“All’epoca non lo sapevo, ma Dio ha permesso a quell’uomo di salvarmi di modo che potessi vivere e realizzassi ciò che mi aveva assegnato nella vita. Salvare la mia vita è stato la SUA parte. Credo fermamente che la mia sia vivere con la sclerosi multipla e ripagare per quello che ho ricevuto”.

  • 1
  • 2
  • 3
Tags:
coraggioforzamalattiasclerosi multiplatestimonianzauomo
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Top 10
1
PRAY
Philip Kosloski
Come sapere se la vostra anima ha subìto un attacco spirituale?
2
don Marcello Stanzione
Le confessioni di Mamma Natuzza: “Ho visto i morti, ecco co...
3
Mar Dorrio
Come trarre profitto spirituale dai momenti negativi?
4
Web católico de Javier
Aneddoti che raccontano l’umorismo di Padre Pio
5
Aleteia
Preghiera a santa Rita da Cascia per una causa impossibile
6
ROSES, TERESA LISIEUX
Annalisa Teggi
Novena delle rose, 5 storie di chi ha ricevuto una carezza da San...
7
chiara amirante,
Paola Belletti
Perché dobbiamo pregare per la guarigione di Chiara Amirante
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni