Ricevi Aleteia tutti i giorni
Le notizie che non leggi altrove le trovi qui: inscriviti alla newsletter di Aleteia!
Iscriviti!
Aleteia

7 prove che Jim Caviezel ha affrontato interpretando Gesù Cristo

PASSION OF THE CHRIST
Shutterstock | 2003 Icon Distribution Inc.
Condividi

La forza di Caviezel non risiede solo nel suo talento per la recitazione

Clicca qui per aprire la galleria fotografica

Jim Caviezel è forse la star di Hollywood più esplicita riguardo alla sua fede cattolica. Che stia esprimendo la sua posizione pro-vita o condividendo l’amore e la devozione che prova nei confronti della Vergine Maria, c’è qualcosa di affascinante in quest’uomo che può indossare un abito elegante e interpretare un ex assassino che diventa salvatore di vite umane in Person of Interest o un semplice panno ai fianchi per interpretare il Salvatore per eccellenza, Gesù Cristo.

Ora, 15 anni dopo l’uscita de La Passione di Cristo, abbiamo pensato di ripercorrere alcune delle difficoltà fisiche e pratiche che Caviezel ha affrontato per essere sicuro che la sua interpretazione di Gesù fosse più realistica possibile e alcuni dei suoi commenti su ciò che ha sperimentato. E allora guardate 7 fatti che l’attore ha rivelato del film, soprattutto in un’intervista rilasciata a Scott Ross per la CBN, per scoprire la vera forza nella fede necessaria per interpretare Gesù Cristo.

Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni