Ricevi Aleteia tutti i giorni
Le notizie che non leggi altrove le trovi qui: inscriviti alla newsletter di Aleteia!
Iscriviti!

Non vuoi fare nessuna donazione?

Ecco 5 modi per aiutare Aleteia

  1. Prega per il nostro team e per il successo della nostra missione
  2. Parla di Aleteia nella tua parrocchia
  3. Condividi i contenuti di Aleteia con amici e familiari
  4. Disattiva il tuo AdBlock quando navighi nel nostro portale
  5. Iscriviti alla nostra Newsletter gratuita e non smettere mai di leggerci

Grazie!
Il team di Aleteia

iscriviti

Aleteia

Sei nel vortice del buio? Cristo già ha vinto ogni tua angoscia!

By PPstudio/Shutterstock
Condividi

«Tante volte noi cristiani ci dimentichiamo che siamo chiamati alla gloria. Cristo già ha vinto ogni nostra tenebra, Cristo già ha trasfigurato ogni nostra ferita, ogni nostra sofferenza».

di Chiara Amirante

Spesso, noi cristiani, ci fermiamo a un cristianesimo fatto di Getsemani e di Golgota e ci dimentichiamo che Gesù Via è entrato nel nostro Getsemani, è entrato nel nostro Golgota, ha percorso con noi questa terribile salita del Calvario, si è lasciato prostrare dal peso di ogni nostra croce, ma per darci la possibilità di vivere questa pienezza di vita nella gloria.

Io ricordo sempre ai ragazzi in comunità che questa non è una chiamata per quando moriremo, e allora dopo aver tanto, tanto, tanto sofferto finalmente avremo conquistato il paradiso. No, Dio è l’eterno Presente e Lui ci vuole felici ora, ci vuole risorti ora! Ci vuole donare questa pienezza della vita e della gloria in ogni istante. E questa è una grazia che abbiamo già ricevuto, perché questo grande miracolo è stato già compiuto. Cristo già ha vinto ogni nostra tenebra, Cristo già ha trasfigurato ogni nostra ferita, ogni nostra sofferenza. Cristo già ci ha donato la sua pace e ha vinto la nostra angoscia, Cristo già ha riempito ogni nostra solitudine, ha trasfigurato ogni nostra ferita di abbandono. È una grazia immensa che è lì, è a portata di mano, a noi la libertà e la responsabilità di accoglierla. Abbiamo un’eredità immensa di cui usufruire!

Ecco, allora perché questo fuoco resti vivo, perché questa grazia possa operare ogni giorno in noi, la parola di Dio ci dà questo suggerimento: «Se siete risorti con Cristo, cercate le cose di lassù», lasciatevi raggiungere da questo Amore, lasciatevi travolgere, stravolgere da quest’amore. Dobbiamo stare con i piedi piantati in terra sì, ma con il cuore e con l’anima in cielo. Contemplare, vivere nella contemplazione, vivere nella meraviglia.

E come facciamo? Dobbiamo custodire il cuore in preghiera per rimanere in comunione con il Risorto. Soltanto grazie alla preghiera del cuore possiamo custodire in ogni istante la bellezza di questa vita da risorti, possiamo vivere la bellezza di questa chiamata alla gloria, di questa vita da risorti con Cristo.

QUI IL LINK ALL’ARTICOLO ORIGINALE PUBBLICATO DA CREDERE

Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni
I lettori come te contribuiscono alla missione di Aleteia.

Fin dall'inizio della nostra attività nel 2012, i lettori di Aleteia sono aumentati rapidamente in tutto il mondo. La nostra équipe è impegnata nella missione di offrire articoli che arricchiscano, ispirino e nutrano la via cattolica. Per questo vogliamo che i nostri articoli siano di libero accesso per tutti, ma per farlo abbiamo bisogno del vostro aiuto. Il giornalismo di qualità ha un costo (più di quello che può coprire la vendita della pubblicità su Aleteia). Per questo, i lettori come TE sono fondamentali, anche se donano appena 3 dollari al mese.