Aleteia logoAleteia logoAleteia
martedì 23 Aprile |
Aleteia logo
For Her
separateurCreated with Sketch.

I 5 libri più belli della settimana scelti per le donne

WOMAN, READING, SEA

Negative Space | Pexels

Annalisa Teggi - pubblicato il 26/07/19

Questa settimana i nostri consigli spaziano dal giallo alla bioetica, dal monachesimo alla pace dell‘anima.

Appena dieci giorni fa la Camera ha approvato un decreto legge sulla lettura, soddisfatto il ministro Bonisoli ha commentato:

Il nostro Paese ha bisogno di una legge per incentivare la lettura. Per questo sono molto soddisfatto che la Camera abbia approvato in maniera così condivisa il ddl Carbonaro. Ho voluto seguire i lavori alla Camera proprio perché considero fondamentale questo primo passaggio. Mi auguro che il Senato possa celermente e, con la stessa condivisione, far sì che questo testo diventi al più presto una legge dello Stato
Alcuni aspetti, relativi alla limitazione degli sconti, di questo decreto hanno fatto discutere gli editori; senz’altro il fatto che anche la politica nazionale consideri il tema “lettura” un problema è significativo. Le statistiche ci mettono come fanalino di coda in Europa; a corroborare il quadro negativo sono arrivati i risultati dei testi Invalsi nelle scuole secondarie, da cui emerge la difficoltà di gran parte degli studenti di riuscire a comprendere un testo scritto.
Leggi, esami, statistiche possono essere spie, senz’altro riescono a suggerire che il nostro serbatoio è in riserva. Ma quale carburante manca? Le parole? No, di quelle sovrabbondiamo. Erudizione? Neppure; una lettura che sia solo un’abbuffata di nozioni astratte non incide molto sulla nostra vita.
Ci occorre un azzardo più semplice e insieme profondo. Dante sosteneva che l’uomo è come la linea dell’orizzonte, partecipa del cielo e della terra: è una creatura carnale e spirituale. Non ha un doppio serbatoio, è un misterioso tutt’uno di finito e infinito; non c’è elemento più adatto a riflettere questa condizione della parola.
Le storie che leggiamo ci riportano lì, sulla linea dell’orizzonte: sono esperienze, ma sono anche riflessioni sulle esperienze. La lettura è il luogo dove il vissuto umano passa dalla fragilità della carne all’eternità dello spirito. Chi scrive cerca portare oltre il recinto dei meri fatti persone, eventi, ricordi e chi legge ha bisogno di guardare se stesso e la propria vita oltre il recinto della sua persona: ci si trova a mezz’aria, sulla linea dell’orizzonte.
Leggere ci ricorda che l’essere umano non è in equilibrio, è anzi in tensione … appartiene al qui e ora ma è proteso al per sempre.
Proviamo anche noi a farvi spiccare il volo con le nostre proposte di lettura di questa settimana.

Tags:
libri
Top 10
See More