Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
sabato 15 Maggio |
Sant'Isidoro
home iconSpiritualità
line break icon

3 cose che ho imparato sulla fede dall’esperienza di Madre Teresa

Foto: AFP Photo

Luisa Restrepo - pubblicato il 26/07/19

La fede si rafforza donandola (anche se non ne avete molta)

Guardando il libro Ven sé mi luz sulle lettere di Madre Teresa di Calcutta, grande santa che tutti conosciamo, hanno richiamato la mia attenzione alcuni punti sulla fede che vorrei condividere con voi.

Nel testo si rivela la sua vita interiore e il modo in cui Dio l’ha invitata a partecipare molto da vicino ai suoi misteri, facendola passare per una grande oscurità spirituale – non per un anno, cinque o dieci, ma per ben cinquant’anni! Nonostante questo è rimasta allegra, piena di fede e d’amore, ma dentro di sé soffriva molto:

“Ci sono tante contraddizioni nella mia anima: un profondo desiderio di Dio, così profondo da far male; una sofferenza continua, e con questo il senso di non essere amata da Dio, rifiutata, vuota, senza fede, senza amore, senza zelo… Il cielo non significa nulla per me: mi sembra un posto vuoto!”

Queste parole non hanno nulla di figurato, perché la fede di Madre Teresa era davvero messa alla prova. In quegli anni di oscurità ha sperimentato la vertigine che rappresenta la possibilità di negare Dio:

“Sono stata sul punto di dire di no… Mi sento come se a un certo punto qualcosa se ne fosse andato da me”.

La santa ha provato una solitudine impressionante che sembrava far vacillare anche la sua fede:

“Signore, mio Dio, chi sono io perché mi abbandoni? […] Chiamo, mi aggrappo, desidero, ma nessuno risponde, non c’è nessuno a cui aggrapparmi, no, nessuno. Sola, dov’è la mia fede? Anche nel più profondo non c’è niente, tranne vuoto e oscurità, mio Dio”.

  • 1
  • 2
  • 3
Tags:
fedeimpararesanta teresa di calcutta
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
chiara amirante,
Paola Belletti
Perché dobbiamo pregare per la guarigione di Chiara Amirante
2
Aleteia
Gli avvisi divertenti che si leggono nelle parrocchie
3
Padre Henry Vargas Holguín
Quali peccati un sacerdote “comune” non può perdonare?
4
Gelsomino Del Guercio
Ecco dove si trovano tombe e reliquie dei 12 apostoli (FOTO)
5
don Marcello Stanzione
Le confessioni di Mamma Natuzza: “Ho visto i morti, ecco co...
6
Gelsomino Del Guercio
Marino Bartoletti: mi sono affidato alla Madonna dopo la morte di...
7
Aleteia
Preghiera a santa Rita da Cascia per una causa impossibile
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni