Ricevi Aleteia tutti i giorni
Solo le storie che vale la pena leggere: leggi la newsletter di Aleteia
Iscriviti!

Non vuoi fare nessuna donazione?

Ecco 5 modi per aiutare Aleteia

  1. Prega per il nostro team e per il successo della nostra missione
  2. Parla di Aleteia nella tua parrocchia
  3. Condividi i contenuti di Aleteia con amici e familiari
  4. Disattiva il tuo AdBlock quando navighi nel nostro portale
  5. Iscriviti alla nostra Newsletter gratuita e non smettere mai di leggerci

Grazie!
Il team di Aleteia

iscriviti

Aleteia

Volete visitare la tomba di San Giovanni Paolo II senza andare in Vaticano?

POPE JOHN PAUL II
Fair Use
Condividi

Una webcam permette di vedere la tomba con un'immagine aggiornata ogni due minuti

La tomba di San Giovanni Paolo II è la meta di pellegrinaggio all’interno del Vaticano più rappresentativa e cercata da fedeli, pellegrini e turisti provenienti dai cinque continenti. Si calcola che una media di 18.000 fedeli preghi ogni giorno sulla tomba di Karol Józef Wojtyła.

L’ultima ubicazione del corpo del santo può essere osservata in tempo reale attraverso una webcam. novità assoluta ai tempi di Internet per i credenti che non possono recarsi a Roma. L’immagine viene aggiornata ogni 2 minuti.

TOMB OF POPE JOHN PAUL II
Anilah | Shutterstock

C’è chi pensa che il corpo del santo, canonizzato da Papa Francesco il 27 aprile 2014, si trovi ancora nella sua collocazione originaria, le Grotte Vaticane, ma la tomba è situata nella basilica di San Pietro, esattamente nella cappella di San Sebastiano, già da vari anni.

Dal 2 maggio 2011, i fedeli e i pellegrini che visitano il Vaticano possono pregare davanti alla tomba di Giovanni Paolo II, trasferita dopo la sua beatificazione dalla cripta di San Pietro alla suddetta cappella, che si trova nella navata centrale della basilica. Dall’ingresso è la seconda cappella sulla destra, tra quella che accoglie la Pietà di Michelangelo e la cappella del Santissimo.

Il segretario del Pontefice polacco, Stanisław Dziwisz, ha presieduto il trasferimento del feretro in un luogo visibile e accessibile dopo sei anni dalla morte dell’allora beato. I resti del santo sono conservati sotto l’altare, sotto una lastra marmorea con l’iscrizione IOANNES PAVLVS PP. II.

Per osservare la tomba del santo cliccate qui.

 

 

Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni
I lettori come te contribuiscono alla missione di Aleteia.

Fin dall'inizio della nostra attività nel 2012, i lettori di Aleteia sono aumentati rapidamente in tutto il mondo. La nostra équipe è impegnata nella missione di offrire articoli che arricchiscano, ispirino e nutrano la via cattolica. Per questo vogliamo che i nostri articoli siano di libero accesso per tutti, ma per farlo abbiamo bisogno del vostro aiuto. Il giornalismo di qualità ha un costo (più di quello che può coprire la vendita della pubblicità su Aleteia). Per questo, i lettori come TE sono fondamentali, anche se donano appena 3 dollari al mese.