Ricevi Aleteia tutti i giorni
Iscriviti alla newsletter di Aleteia, il meglio dei nostri articoli gratis ogni giorno
Iscriviti!

Non vuoi fare nessuna donazione?

Ecco 5 modi per aiutare Aleteia

  1. Prega per il nostro team e per il successo della nostra missione
  2. Parla di Aleteia nella tua parrocchia
  3. Condividi i contenuti di Aleteia con amici e familiari
  4. Disattiva il tuo AdBlock quando navighi nel nostro portale
  5. Iscriviti alla nostra Newsletter gratuita e non smettere mai di leggerci

Grazie!
Il team di Aleteia

iscriviti

Aleteia

Gli immigrati in Italia? In maggioranza sono cristiani: quasi 3 milioni

George Vitsaras / SOOC | AFP
Condividi

Gli ortodossi prevalgono sui cattolici. Poi gli islamici. Atei in crescita

Secondo le più recenti elaborazioni di Fondazione ISMU su dati Istat e Osservatorio Regionale per l’integrazione e la multietnicità (Orim), gli stranieri residenti in Italia al 1° gennaio 2019 che professano la religione cristiana rimangono i più numerosi: 2 milioni e 815mila fedeli – pari al 53,6% del totale dei residenti stranieri (Vita, 23 luglio).

Tra questi  977mila sono cattolici (18,6%), un milione e 560mila ortodossi (29,7%), evangelici e altri cristiani.

I risultati di musulmani e altre fedi

Al secondo posto ci sono i musulmani, con un milione e 580mila fedeli, ossia il 30,1% degli stranieri residenti (nel 2018 erano il 28,2%).

L’analisi di Fondazione Ismu prende in considerazione anche le religioni di minore importanza quantitativa: si stimano 183mila cristiani evangelici (pari al 3,5% degli stranieri residenti), 136mila buddisti (2,6%), 114mila induisti (2,2%), 80mila (1,5%) persone di altre fedi cristiane, 49mila sikh (0,9%), 16mila (0,3%) copti.

Crescono anche gli stranieri atei o agnostici, stimati in più di mezzo milione di unità (al 1° gennaio 2018 erano 331mila) (Romasette.it, 23 luglio).

POPE FRANCIS,MIGRANTS
Antoine Mekary | Aleteia

Esclusi gli stranieri cittadini italiani

«Il nuovo assetto delle appartenenze religiose – precisa la Fondazione Ismu – si spiega perché dal conteggio dei residenti stranieri al 1° gennaio 2019 sono stati esclusi i 112.523 stranieri che hanno acquisito la cittadinanza italiana durante il 2018. Inoltre, i diversi flussi migratori nazionali presentano un saldo netto tra arrivi in Italia e ripartenze probabilmente maggiore nell’ultimo anno per musulmani e cristiani evangelici, che non per gli altri cristiani» (Agensir, 23 luglio).

Leggi anche: Papa Francesco: «solo partendo dalle radici cristiane si integrano altri popoli»

Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni
I lettori come te contribuiscono alla missione di Aleteia.

Fin dall'inizio della nostra attività nel 2012, i lettori di Aleteia sono aumentati rapidamente in tutto il mondo. La nostra équipe è impegnata nella missione di offrire articoli che arricchiscano, ispirino e nutrano la via cattolica. Per questo vogliamo che i nostri articoli siano di libero accesso per tutti, ma per farlo abbiamo bisogno del vostro aiuto. Il giornalismo di qualità ha un costo (più di quello che può coprire la vendita della pubblicità su Aleteia). Per questo, i lettori come TE sono fondamentali, anche se donano appena 3 dollari al mese.