Aleteia logoAleteia logoAleteia
giovedì 18 Aprile |
Aleteia logo
Chiesa
separateurCreated with Sketch.

La pace su ruote

TRAILER

Parroquia Santa Bernardita - Uruguay

Aleteia - pubblicato il 24/07/19

Una cappella itinerante a Montevideo, in Uruguay

“Per avvicinare la nostra parrocchia alle fiere di quartiere, abbiamo progettato una cappella su ruote. Si sale da una scaletta sul retro. All’interno, le immagini religiose e la musica sacra offrono un ambiente adatto alla preghiera e alla pace interiore”.

https://www.facebook.com/media/set/?set=a.2242839125828638&type=3

Con questo messaggio pubblicato attraverso le reti sociali è stata presentata la proposta di vicinanza alla gente di una parrocchia della città di Montevideo, in Uruguay. Si tratta della chiesa di Santa Bernadette e della sua “cappella su ruote”, iniziativa che va di pari passo con quella della “Chiesa in uscita” menzionata da Papa Francesco, che in Uruguay, il Paese più laico dell’America Latina, suscita ancora una certa sorpresa.

“Domenica 4 agosto (festa di San Giovanni Maria Vianney) benediremo e presenteremo in pubblico la nuova Cappella su Ruote. Il suo obiettivo è avvicinarsi alle fiere di quartiere per dare l’opportunità a tutti di salire per vivere un momento di pace, preghiera o meditazione”, si indica ricordando il momento in cui avrà luogo la benedizione della cappella, un veicolo bianco con una cabina speciale per i fini proposti facilmente distinguibile anche dalla scritta “Chiesa cattolica cappella su ruote” e da un altro chiarimento:

“Nella cabina di questa cappella il sacerdote è a disposizione per ascoltarvi o consigliarvi a livello confidenziale”.

“Casa di tutti”

Negli ultimi mesi, gli sforzi di varie comunità di Montevideo per avvicinarsi a chi è più lontano dalla fede sono stati più che visibili.

Un chiaro esempio è quanto è accaduto con vari volontari che hanno visitato numerosi luoghi pubblici nel contesto della missione “Casa de Todos” (Casa di Tutti), inserita nel Programma Missionario Jacinto Vera (primo vescovo dell’Uruguay), con un tratto distintivo speciale: l’uso di gilet gialli.

L’obiettivo è comune a quello dei promotori della cappella su ruote: raggiungere il cuore della gente, avvicinare chi si è allontanato dalla fede, andare incontro a chi si interroga ancora sul senso della sua vita. In definitiva, si tratta di dare ad altri la possibilità di trovare un momento speciale di pace e preghiera in mezzo al rumore della quotidianità.

Tags:
cappellauruguay
Top 10
See More