Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
sabato 25 Settembre |
San Cleopa
home iconNews
line break icon

Perché i migranti hanno occupato la Basilica di San Nicola a Bari?

occupazione basilica san nicola

Twitter - Aboubakar Soumahoro

I migranti braccianti nella basilica di San Nicola a Bari

Gelsomino Del Guercio - pubblicato il 17/07/19

Spieghiamo bene le ragioni della protesta, quanto è durata e cosa ha detto il vescovo

No allo sfruttamento e sì ai diritti. E questa volta a sostegno dei lavoratori c’è la Chiesa: un gruppo di migranti, braccianti e lavoratori agricoli della provincia di Foggia ha occupato simbolicamente e pacificamente la Basilica di San Nicola a Bari.

È accaduto martedì 16 luglio, intorno alle 11.30. L’annuncio, con un video sulla sua pagina Facebook, arriva da Aboubakar Soumahoro, il 39enne italo-ivoriano dirigente dell’Usb, l’Unione sindacale di base.

“Paga da fame”

“In Italia ci sono ancora le leggi sul lavoro?”, recitava uno dei cartelli esibiti dai migranti, tutti di origine africana, che sono accompagnati dai rappresentanti dell’Usb. «Siamo entrati nella basilica di San Nicola con un gruppo di braccianti sfruttati e costretti a vivere in condizioni disumane nelle campagne di Foggia e Borgo Mezzanone con paga da fame», dice il sindacalista.




Leggi anche:
Cosa combina il Decreto sicurezza? Sfratta i migranti dalle strutture della Chiesa

Il vescovo

L’arcivescovo, monsignor Francesco Cacucci, chiamato ad intervenire al sit in di protesta dai migranti braccianti, è poi arrivato in basilica e si è intrattenuto a parlare con tutti loro per conoscere la situazione. «Chiamerò il presidente della Regione Michele Emiliano – ha assicurato Cacucci – e coinvolgerò gli altri vescovi pugliesi e poi sentirò papa Francesco».

“Difesa della dignità umana”

«Volentieri – ha aggiunto – mi faccio interprete di questi che sono l’espressione del riconoscimento dei diritti della dignità umana», assicurando che «da parte nostra c’è un atteggiamento di difesa senza se e senza ma della dignità umana. Quello che non riusciamo ancora a realizzare in Italia è la seconda accoglienza, mi permetto di sottolineare questo e da parte vostra bisogna insistere su questo».


POPE FRANCIS,ROHINGYA

Leggi anche:
Migranti, Papa Francesco non dice: accoglienza a prescindere. Ecco le sue vere parole

“Non basta accogliere”

Poi ha aggiunto: «Non basta accogliere ma fare in modo che poi questa accoglienza sia dignitosa. Questo è il vero problema. Fino a quando non riusciremo a realizzare questo, si alimenterà da una parte l’idea di invasione e dall’altra non si riconoscerà dignità umana. Mi permetterò di indicare concretamente le proposte da fare. Non basta la denuncia se non arriviamo a fare proposte concrete» (La Repubblica, 16 luglio).

Rassicurati dalle parole di Cacucci, dopo tre ore di pacifica occupazione, i braccianti sono andati via.

L’Usb chiarisce

«L’iniziativa – spiega l’Usb – si inserisce nel più ampio percorso di lotta dei braccianti che vivono nei ghetti del territorio foggiano. Da anni questi uomini e queste donne reclamano soluzioni concrete alla situazione di illegalità in cui sono costretti a lavorare e a sopravvivere. Una richiesta di rispetto dei diritti per contratti regolari di lavoro, per il rilascio dei documenti e l’utilizzo di mezzi sicuri di trasporto, per il riconoscimento della dignità, del diritto alla casa e alla tutela della propria salute» (Globalist, 16 luglio).




Leggi anche:
I migranti non sono merci, ma esseri umani

Tags:
barimigranti
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
POPE JOHN PAUL II
Philip Kosloski
I consigli di san Giovanni Paolo II per pregare
2
Gelsomino Del Guercio
Il Papa: il gender è una “ideologia diabolica”. Serve pastorale c...
3
Gelsomino Del Guercio
Ecco dove si trovano tombe e reliquie dei 12 apostoli (FOTO)
4
FATIMA
Marta León
Entra nel Carmelo a 17 anni: “Mi getto tra le braccia di Dio”
5
Gelsomino Del Guercio
Scandalo droga e festini gay con il prete: mea culpa del vescovo ...
6
Aleteia
Preghiera a santa Rita da Cascia per una causa impossibile
7
SHEPHERDS
José Miguel Carrera
Il dolore dei genitori per i figli che non vogliono più sapere ni...
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni