Ricevi Aleteia tutti i giorni
Le notizie che non leggi altrove le trovi qui: inscriviti alla newsletter di Aleteia!
Iscriviti!

Non vuoi fare nessuna donazione?

Ecco 5 modi per aiutare Aleteia

  1. Prega per il nostro team e per il successo della nostra missione
  2. Parla di Aleteia nella tua parrocchia
  3. Condividi i contenuti di Aleteia con amici e familiari
  4. Disattiva il tuo AdBlock quando navighi nel nostro portale
  5. Iscriviti alla nostra Newsletter gratuita e non smettere mai di leggerci

Grazie!
Il team di Aleteia

iscriviti

Aleteia

Se vedeste tante banconote per aria, ve le mettereste in tasca senza rimorso?

DOLLARS
Shutterstock | phanurak rubpol
Condividi

Un furgone blindato ha fatto fuoriuscire 175.000 dollari quando la porta si è aperta all’improvviso

State guidando sulla Interstate 285 che circonda la città di Atlanta (Georgia, Stati Uniti) un martedì qualsiasi. È il tramonto. Di fronte a voi un furgone portavalori sta svolgendo un viaggio di routine.

All’improvviso la porta si apre e migliaia di dollari volano letteralmente via. All’inizio pensate che sia una visione, ma le auto che vi affiancano iniziano a fermarsi. Lo fareste anche voi?

È esattamente la scena che si è verificata su quella Interstate al tramonto di martedì 9 luglio, vicino alla strada che porta a Dunwoody. Un furgone blindato dell’impresa Garda si è lasciato sfuggire 175.000 dollari quando la porta laterale si è aperta all’improvviso.

Almeno una dozzina di automobilisti si è fermata e ha iniziato a raccogliere i biglietti che cadevano “dal cielo”.

Secondo quanto riferito dalle cronache dei quotidiani locali, alcuni conducenti hanno raccolto i biglietti da terra o da qualsiasi altro luogo non fosse pericoloso per poi tornare nelle proprie auto e andarsene tranquillamente a casa.

Anche se la Polizia di Dunwoody ha analizzato i video della “pesca” di dollari girati dagli utenti delle reti sociali, finora solo Randrell Lewis, di 26 anni, autista di Uber Eats che si recava verso Alpharetta, ha restituito quanto raccolto: 2.094 dollari in biglietti da uno, cinque e dieci dollari.

“Ho visto solo una nuvola di qualcosa che sembrava una montagna di fogli”, ha detto in un’intervista. “No, era denaro. Non riuscivo a credere a quello che vedevo. Non mentirò. La prima cosa che ho fatto è stata inginocchiarmi e iniziare a raccogliere le banconote. Tutti hanno iniziato a fermarsi ed è stata una follia”.

Il giorno dopo è andato alla Polizia e ha consegnato il risultato della sua “pesca”: “Ho voluto solo assicurarmi di non avere problemi per questo”, ha spiegato Lewis, che ha consegnato il denaro raccolto al responsabile del Dipartimento di Polizia di Dunwoody, Billy Grogan.

La Polizia di Dunwoody ha monitorato il comportamento etico di chi ha intascato il denaro gratis, e ha diffuso rapporti dicendo che si capisce che sia una tentazione ma si deve sapere che si tratta di furto, e che quanti verranno identificati grazie al materiale diffuso sulle reti sociali potrebbero incorrere in un’accusa.

Gli impiegati dell’impresa di portavalori sono riusciti a recuperare solo 200 dollari. Il resto “si è perso” nel bosco vicino o è finito nelle tasche di chi ha approfittato dell’occasione.

Questo incidente suscita varie domande: cosa fareste voi? Continuereste a guidare e ad augurare buona fortuna ai conducenti del furgone portavalori? Vi fermereste e li aiutereste a raccogliere i biglietti? Ve li intaschereste e ve ne andreste a casa? Li restituireste come ha fatto Lewis il giorno dopo?

Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni