Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
lunedì 27 Settembre |
Santi Cosma e Damiano
home iconFor Her
line break icon

Scrive per i figli una fiaba sul fallimento: la caduta non scalfisce quanto sei prezioso

ANDREA VISCONTI, TALE, FAIL

Andrea Visconti

Annalisa Teggi - pubblicato il 15/07/19

Saremmo disposti a prendere sulle nostre spalle il dolore dei figli perché, ad esempio, la malattia di un figlio ti fa soffrire di più che essere malato. A volte mi accorgo di dire al mio figlio più attivo, Riccardo: “Non correre che ti fai male”. Poi mi mordo la lingua; come posso farlo crescere senza che corra, senza che cada? Allora, ironicamente, la tentazione diventa quella di dirgli. “Non correre che sudi”. Il lavoro del genitore è di andare oltre queste tentazioni.


KINTSUGI, TAZZA, ORO

Leggi anche:
È proprio una ferita a renderci preziosi come l’oro

Dalla fiaba di Desi e Gioi si portano a casa due grandi conquiste di senso: 1) fallisce il progetto, non fallisce la persona; 2) successo significa “è successo”, cioè ci ho provato, ne ho fatto esperienza.

Nel periodo in cui le cose con la startup andavano bene, scrissi un pezzo che non ho mai pubblicato in cui sinteticamente dicevo: il rischio che la startup fallisca è del 99,9%, quindi legare la propria felicità a un progetto è un bel casino.

La felicità non è l’opposto del fallimento, infatti. Per me che sono credente, torna alla memoria il passo del Vangelo sul chicco di grano che solo se muore dà frutto. In ogni “morte” c’è l’ipotesi di una novità che non era nei nostri conti a priori, Dio introduce delle fioriture dove noi vediamo la morte di un seme. È vero anche per te?

Per me è stato assolutamente così. Una delle cose più difficili da sostenere dopo il mio fallimento aziendale, anche se può sembrare superficiale, era l’impossibilità di dimostrare che ce la si può fare, poter dire che uno che ha un’idea intelligente e non ha nient’altro che quella può riuscire a realizzarla. Solo quando ho accettato il fallimento e non mi sono intestardito sulla strada scelta da me, ho visto il bello di tutto il resto.




Leggi anche:
Non importa quante volte hai fallito, sei benedetto … cioè Dio pensa bene di te

Solo allora mi sono reso conto che potevo portare un messaggio più bello di quello che avevo nella testa ed è quello contenuto nell’idea “falliscono i progetti, non falliscono le persone”. Per fortuna la realtà è più creativa di noi. Dopo aver vinto Shark Tank su Italia 1 condivisi in un’intervista il senso del brano del Vangelo che scelsi per il mio matrimonio: era quello del granellino di senapa. C’era l’ipotesi che noi avessimo cominciato a seminare da questo granellino piccolissimo nella speranza che potessero crescere rami robusti. Poi nella realtà sono successe cose molto strane, il fallimento e le difficoltà sono andate di pari passo a sorprese inaspettate. Ci hanno confermato la partecipazione a Shark Tank poco dopo che io e mia moglie avevamo scoperto che era incinta. Per noi soci dell’azienda l’opportunità della trasmissione televisiva arrivò sulla soglia di un ultimatum, un’ultima speranza di ottenere un investimento. E in realtà i bambini che mia moglie aspettava erano due, ma uno si è riassorbito immediatamente ed è rimasto solo Riccardo. Ho sempre pensato che questo figlio che non c’è fosse arrivato per portarmi il dono di una possibilità in più, e una volta raggiunto il suo scopo se n’è andato. La settimana prima che la mia video fiaba diventasse virale, abbiamo scoperto di aspettare Diletta. Insomma, tutte le volta che nasce qualcosa, c’è anche un frutto inaspettato che si genera per noi.

  • 1
  • 2
Tags:
fallimentofiabapadre
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
POPE AUDIENCE
Gelsomino Del Guercio
Il Papa contro la Chiesa “parallela” in cui si bestemmia l’azione...
2
POPE JOHN PAUL II
Philip Kosloski
I consigli di san Giovanni Paolo II per pregare
3
SLEEPING
Cecilia Pigg
7 modi in cui i santi possono aiutarvi a dormire meglio di notte
4
SHEPHERDS
José Miguel Carrera
Il dolore dei genitori per i figli che non vogliono più sapere ni...
5
Aleteia
Preghiera a santa Rita da Cascia per una causa impossibile
6
Couple, Sleep, Snoring, Night
Cecilia Pigg
Trucchetti dei santi per dormire bene
7
Gelsomino Del Guercio
Ecco dove si trovano tombe e reliquie dei 12 apostoli (FOTO)
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni