Ricevi Aleteia tutti i giorni
Comincia la tua giornata nel modo migliore: leggi la newsletter di Aleteia
Iscriviti!

Non vuoi fare nessuna donazione?

Ecco 5 modi per aiutare Aleteia

  1. Prega per il nostro team e per il successo della nostra missione
  2. Parla di Aleteia nella tua parrocchia
  3. Condividi i contenuti di Aleteia con amici e familiari
  4. Disattiva il tuo AdBlock quando navighi nel nostro portale
  5. Iscriviti alla nostra Newsletter gratuita e non smettere mai di leggerci

Grazie!
Il team di Aleteia

iscriviti

Aleteia

Ex giocatore della NBA mostra in un video emozionante come ha superato la depressione

ALEX ABRINES
Condividi

Álex Abrines si era allontanato dal campo da gioco, ma ora torna con un video virale che ha intitolato “Caro pallone”

Essere uno sportivo d’élite non è sempre bello come sembra. Arrivano i momenti difficili, gli infortuni, le sconfitte… Ci sono molti ostacoli, e serve non solo la presenza fisica, ma anche quella psichica.

All’inizio dell’anno Álex Abrines, giocatore di basket che aveva raggiunto la vetta con la NBA, è crollato. A 25 anni ha abbandonato lo sport e la competizione perché non riusciva più a sopportare la pressione.

ALEX ABRINES
Alexabrines | Instagram

Il 9 febbraio scorso gli Oklahoma City Thunder hanno comunicato che Álex Abrines, ala di 1,98 metri di origine spagnola, una delle promesse della squadra, rinunciava alle competizioni.

Squadra e giocatore si erano accordati per rescindere il contratto alla terza stagione di Abrines. Álex soffriva di depressione, e come ha confessato egli stesso era arrivato “a odiare il basket”, ma non ha detto nulla di quello che gli stava accadendo. Sembrava che la terra lo avesse ingoiato.

L’aiuto imprescindibile

Cinque mesi dopo, Álex (figlio del giocatore di basket Gabriel Abrines) torna con una notizia eccellente. È andato alla scuola della sua infanzia, La Salle di Mallorca, sul campo di basket, e vi ha registrato un breve video che ha intitolato “Caro pallone”, in cui racconta di aver sofferto di depressione e di essere riuscito a superarla chiedendo aiuto a bravi professionisti e facendo affidamento sui suoi cari. Abrines si è sempre considerato una persona “molto familiare”.

In poche ore il video ha registrato migliaia di visite, e Álex è diventato un esempio di persona trasparente, che con la sua dichiarazione aiuta altri che possono soffrire della stessa malattia perché non si sentano soli e non si vergognino di quello che è accaduto loro.

ALEX ABRINES
Alexabrines | Instagram

La buona notizia è stata accompagnata da un’importante novità: Abrines giocherà la prossima stagione nel FC Barcelona, una delle migliori squadre spagnole. Il campione olimpico (bronzo a Rio de Janeiro) ed europeo (un altro bronzo all’Eurobasket del 2017) vuole “tornare a divertirsi”.

https://youtu.be/JE1Bi1a2dUs

Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni
I lettori come te contribuiscono alla missione di Aleteia.

Fin dall'inizio della nostra attività nel 2012, i lettori di Aleteia sono aumentati rapidamente in tutto il mondo. La nostra équipe è impegnata nella missione di offrire articoli che arricchiscano, ispirino e nutrano la via cattolica. Per questo vogliamo che i nostri articoli siano di libero accesso per tutti, ma per farlo abbiamo bisogno del vostro aiuto. Il giornalismo di qualità ha un costo (più di quello che può coprire la vendita della pubblicità su Aleteia). Per questo, i lettori come TE sono fondamentali, anche se donano appena 3 dollari al mese.