Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
mercoledì 28 Luglio |
San Pantaleone
home iconStile di vita
line break icon

Va bene non far niente in vacanza?

SEA, COUPLE, RELAX

Pair Srinrat | Shutterstock

Dolors Massot - pubblicato il 02/07/19

Affrontare bene i giorni di riposo è un'arte. Ecco qualche suggerimento per approfittarne ed essere più felici

Quante volte abbiamo detto “Non vedo l’ora che arrivino le vacanze per non far niente!” Questo “non far niente” può essere interpretato in vari modi, ma hanno tutti un denominatore comune: aspiriamo a riposare.

Il riposo è un bene che rigenera il corpo e lo spirito. Quando siamo stanchi, lo spirito ha difficoltà a svolgere i vari compiti. Quando abbiamo riposato tutto sembra più facile, il nostro cervello è sgombro e i neuroni hanno una capacità di collegamento superiore.

In questo periodo dell’anno, molti di noi sono al termine degli studi o del periodo lavorativo e aspettano con ansia le vacanze. Sognano il mare o la montagna, magari un viaggio… Ha senso allora non voler far nulla?

AMACA READING BOOK
Di wavebreakmedia - Shutterstock

Il non far niente ha senso quando è unito al “rimettere a punto il motore”. Per alcuni non far niente implicherà il fatto di godersi un sonno riparatore, qualche giorno per dormire le ore necessarie che abbiamo rubato al corpo in mesi di lavoro.

Per altri non far niente significherà rallentare il ritmo di lavoro frenetico sostenuto durante l’anno.

Il “non far niente” che tanto desideriamo si trasformerà – se vogliamo – in un tempo libero prezioso.

Vacare in latino indicava in epoca romana il “tempo in cui i soldati non sono di guardia o in combattimento”, e da ciò deriva il termine “vacanze”.

FAMILY
4 pm production - Shutterstock

Dopo la prima cura riparatrice del sonno, scollegati da Whatsapp e dal lavoro e una volta chiusa l’email professionale, come gestire quell’agognato “non far niente”? Ovviamente nel miglior modo possibile perché le vacanze siano un momento di arricchimento e di pienezza.

  • 1
  • 2
  • 3
Tags:
vacanze
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
don Marcello Stanzione
Le confessioni di Mamma Natuzza: “Ho visto i morti, ecco co...
2
Aleteia
Preghiera a santa Rita da Cascia per una causa impossibile
3
SINDONE 3D
Lucandrea Massaro
L’Uomo della Sindone ricostruito in 3D. I Vangeli raccontan...
4
MASS
Gelsomino Del Guercio
Niente Green Pass per andare a messa: la precisazione del Governo
5
Gelsomino Del Guercio
Cesare Cremonini indica al cardinale Zuppi “la strada per i...
6
don Marcello Stanzione
Fra Modestino da Pietrelcina rivela: Padre Pio ha visto mio padre...
7
SERGIO DE SIMONE
Gelsomino Del Guercio
L’agonia di Sergio, il bambino napoletano che fu sottoposto...
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni