Ricevi Aleteia tutti i giorni
Solo le storie che vale la pena leggere: leggi la newsletter di Aleteia
Iscriviti!

Non vuoi fare nessuna donazione?

Ecco 5 modi per aiutare Aleteia

  1. Prega per il nostro team e per il successo della nostra missione
  2. Parla di Aleteia nella tua parrocchia
  3. Condividi i contenuti di Aleteia con amici e familiari
  4. Disattiva il tuo AdBlock quando navighi nel nostro portale
  5. Iscriviti alla nostra Newsletter gratuita e non smettere mai di leggerci

Grazie!
Il team di Aleteia

iscriviti

Aleteia

Sapete qual è una delle più antiche rappresentazioni del Sacro Cuore?

SACRED HEART
Condividi

Per molti secoli, la devozione al Cuore di Gesù è stata legata a quella delle Cinque Piaghe di Cristo

Se la devozione al Sacro Cuore di Gesù risale ai primi secoli del cristianesimo, non è stata una devozione popolare fino al XVII secolo e alle rivelazioni private concesse a Santa Margherita Maria Alacoque.

Fino a quel momento, con le eccezioni rappresentate da Santa Matilde (morta nel 1298) e Santa Gertrude (morta nel 1302), i cristiani avevano una devozione più forte nei confronti delle “Cinque
Piaghe di Cristo. Ciò era dovuto soprattutto a un rinnovato interesse nei confronti della Passione di Gesù, col ritorno di molti crociati dalla Terra Santa. I cristiani medievali riconoscevano la profondità dell’amore di Cristo attraverso le varie ferite che aveva subìto, che includevano quella al costato che gli aveva perforato il cuore.

È interessante notare come secondo la Catholic Encyclopedia “la prima prova di una festa in onore delle Piaghe di Cristo derivi dal monastero di Fritzlar, in Turingia, dove nel XIV secolo si svolgeva una festa nel venerdì successivo all’ottava del Corpus Domini. Nel XV secolo si era diffusa in vari Paesi – Salisbury (Inghilterra), Huesca e Jaca (Spagna), Vienna e Tours –, ed era inclusa nei Breviari di Carmelitani, Francescani e Domenicani, tra gli altri ordini”.

Non era una festa universale, ma qualche secolo dopo Gesù rivelò a Santa Margherita Maria Alacoque che voleva una festa dedicata al suo Sacro Cuore nello stesso giorno di quella festa.

Prima delle rivelazioni di Santa Margherita Maria, il Sacro Cuore era in genere rappresentato in modo simbolico, insieme alle altre piaghe di Gesù. Questa immagine inglese, ad esempio, risale agli anni 1490-1500 ed è una delle prime rappresentazioni del Sacro Cuore.

SACRED HEART
"The Sacred Heart and the Wounds of Christ displayed on a Cross (‘Arms of Jesus Christ’)", 1490-1500, Bodleian Library Arch. G f.13, Photo: © Bodleian Libraries, University of Oxford

Le cinque piaghe sono chiaramente visibili, con un semplice cuore al centro e il sangue che scorre da questo in un calice, in un ovvio collegamento tra la Passione, il Sacro Cuore e il dono dell’Eucaristia.

In seguito il Sacro Cuore sarebbe stato rappresentato nelle mani di Gesù che offre il Suo cuore al mondo. Ciò è accaduto nel XVII e nel XVIII secolo, ed è diventata una delle immagini più popolari di Gesù al mondo.

È comunque importante non dimenticare il collegamento tra il Sacro Cuore e le ferite di Cristo nella Sua Passione, ricordandoci che la sofferenza di Gesù è stata l’espressione più sublime del Suo amore per l’umanità.

Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni
I lettori come te contribuiscono alla missione di Aleteia.

Fin dall'inizio della nostra attività nel 2012, i lettori di Aleteia sono aumentati rapidamente in tutto il mondo. La nostra équipe è impegnata nella missione di offrire articoli che arricchiscano, ispirino e nutrano la via cattolica. Per questo vogliamo che i nostri articoli siano di libero accesso per tutti, ma per farlo abbiamo bisogno del vostro aiuto. Il giornalismo di qualità ha un costo (più di quello che può coprire la vendita della pubblicità su Aleteia). Per questo, i lettori come TE sono fondamentali, anche se donano appena 3 dollari al mese.