Aleteia logoAleteia logoAleteia
lunedì 06 Febbraio |
Santi Paolo Miki e compagni
Aleteia logo
Chiesa
separateurCreated with Sketch.

5 sacerdoti martiri perfetti intercessori quando preghiamo per il sacerdozio

Saints of the Cristero War

Public Domain

Larry Peterson - pubblicato il 29/06/19

Tre di loro avevano meno di 30 anni, e già erano pronti a morire per Cristo Re

Il 21 maggio 2000, Papa Giovanni Paolo II ha canonizzato 25 santi e martiri morti nella Guerra Cristera del Messico. La maggior parte dei nuovi santi era costituita da sacerdoti cattolici. Sei di loro erano membri dei Cavalieri di Colombo.

Ecco un breve profilo di cinque di questi sacerdoti martiri, che come i loro compagni nella difesa della fede gridarono “Viva Cristo Re!” mentre venivano uccisi.

1 San Román Adame Rosales

Padre Román era nato il 27 febbraio 1859 nello Stato di Jalisco, in Messico, ed era stato ordinato sacerdote il 30 novembre 1890. Nel 1913 divenne parroco della città di Nochistián. Quando il Governo iniziò la sua guerra di persecuzione religiosa, padre Román entrò in clandestinità.

Il 18 aprile 1927 padre Román stava conducendo un servizio quaresimale. Uno dei presenti lo denunciò ai militari.

Padre Román, che aveva 68 anni, fu arrestato il giorno dopo. Venne legato a un palo e lasciato tutto il giorno sotto il sole. A sera venne gettato in una cella scura. Non gli vennero dati né cibo né acqua, e questo trattamento andò avanti per vari giorni.

Il colonnello Quinones chiese un riscatto per il rilascio del sacerdote, e gli vennero dati 6.000 pesos. Li prese ma ordinò comunque che padre Román venisse giustiziato. Uno dei soldati si rifiutò di sparare, gli altri no, e quindi il sacerdote morì colpito da una raffica di proiettili.

2 Sant’Agustín Caloca Cortes

Padre Agustín era nato il 5 maggio 1898 a Teul, in Messico. Studiò nel seminario di Guadalajara finché non venne chiuso dal Governo. Portò avanti gli studi per il sacerdozio in un seminario ausiliario segreto di Nostra Signora di Guadalajara, e fu ordinato sacerdote il 5 agosto 1923.

Padre Agustín venne arrestato per aver svolto i suoi doveri sacerdotali e per la sua partecipazione al movimento cristero. Gli spararono il 25 maggio 1927 a Colotitián, Jalisco. Aveva appena compiuto 29 anni.

3 San Cristóbal Magallanes Jara

Padre Cristóbal era nato a La Sementera, nello Stato messicano di Jalisco, il 30 luglio 1869. Da ragazzo aveva lavorato come pastore, ed era entrato in seminario a 19 anni.

Venne ordinato sacerdote a 30 anni e fu assegnato a una parrocchia a Totatiche. Mentre serviva i suoi parrocchiani aiutò anche a fondare delle scuole, fondò un giornale, aprì centri catechetici per bambini e adulti e avviò perfino cooperative agricole per aiutare gli agricoltori indigeni della zona.

Quando il Governo chiuse i seminari, padre Cristóbal riunì tutti i seminaristi sfollati (tra cui Agustín Caloca) e iniziò a fare lezione in varie case. Scrisse e predicò contro la ribellione armata, ma fu comunque accusato di promuoverla.

Venne arrestato il 21 maggio 1927, mentre andava a celebrare la Messa in una fattoria. Fu tenuto in carcere insieme a padre Caloca e i due sacerdoti vennero giustiziati insieme.

4 San Margarito Flores García

Margarito Flores García era nato il 22 febbraio 1899 nello Stato messicano di Guerrero. Fu ordinato sacerdote il 5 aprile 1924, e offrì la sua prima Messa il 20 aprile 1924 nella sua chiesa natale.

Con l’aumento delle persecuzioni, il vicario generale, nel tentativo di proteggere Margarito, lo mandò in un’altra città, ma quando arrivò i soldati lo stavano già aspettando. Fu arrestato immediatamente e portato nella città di Tulimá, dove venne giustiziato.

Era il 12 novembre 1927. Il giovane presbitero chiese il permesso di pregare. Si inginocchiò, baciò il suolo e iniziò a recitare il Rosario. Poi si alzò, stese le braccia e il suo corpo si afflosciò sotto una scarica di proiettili. Aveva 28 anni.

5 San Tranquilino Ubiarco Robles

Era nato l’8 luglio 1899 a Guzmán, nello Stato messicano di Jalisco. Durante la persecuzione di sacerdoti e religiosi portò avanti il suo ministero in abitazioni private. La gente arrivava in segreto e lui celebrava la Messa, distribuiva la Santa Comunione, ascoltava le Confessioni e realizzava i suoi doveri sacerdotali.

Il 5 ottobre 1928 venne catturato mentre celebrava una Messa nuziale per una giovane coppia. Padre Tranquilino venne portato fuori di fronte alla casa e impiccato a un albero di mango. I soldati fecero assistere gli sposi e molti invitati alla sua morte. Aveva 29 anni.

Tags:
intercessionemartiripreghierasacerdotisacerdozio
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

IT_3.gif
Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Affida le tue intenzioni di preghiera alla nostra rete di monasteri


Top 10
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni