Aleteia
mercoledì 21 Ottobre |
San Gaspare del Bufalo
For Her

I 5 libri più belli della settimana scelti per le donne

GIRL, READING, PARK

GaudiLab | Shutterstock

Annalisa Teggi - pubblicato il 28/06/19

Ogni lettore trova se stesso in un libro, disse Proust: le storie sono sentieri per portarci a scoprire zone inesplorate del nostro io.

Se abitate a Torino, o lì vicino, un po’ vi invidio: dal 15 giugno al 31 agosto c’è una caccia al tesoro in tutta la città. Sono stati sparsi in giro centinaia di libri con l’adesivo “Prendimi!”, chi li trova ne diventa proprietario. Questi libri sono stati raccolti da persone che hanno voluto donare un testo molto amato; il progetto si chiama Pagina37.  Sul sito circolarte.it si trovano tutte le informazioni necessarie. Forse potrebbe una buona scusa per fare una gita nella città della Mole e della Sindone …

Qual è il tesoro in palio quando leggiamo un libro? Ci sono tante sorprese in palio (a volte pure aspettative che scemano in delusioni), ma il tesoro è qualcosa di vicino e nascosto. Marcel Proust disse che ogni lettore legge se stesso in ogni libro, non voleva dire che è egocentrico e capace solo di riempire di sé l’orizzonte. Infatti, aggiunse Chesterton, l’io è più lontano di qualunque galassia: ciò che molto vicino è difficilissimo da mettere a fuoco. “Leggere se stessi” cioè avventurarci nella scoperta di chi siamo accade solo in presenza di una voce esterna. Ogni storia, ogni racconto o testimonianza ha la capacità di portarci fuori, e così portarci più dentro: incontriamo qualcosa di noi incontrando voci di altri uomini, perché usciamo allo scoperto esplorando sentieri che non sono i nostri. Possono emergere debolezze, o potenzialità insospettabili. In ogni caso la definizione della nostra immagine intima si accresce.

In fondo, la vita è questa grande caccia al tesoro iniziata con quella strana proposta riportata dall’Evangelista Luca:

Che giova all’uomo guadagnare il mondo intero, se poi si perde o rovina se stesso?

Il mondo non è un possesso, ma un’occasione … anzi una vocazione. Tra le proposte di questa settimana ci sono cammini, sentieri molto diversi fra loro; sono voci a cui vi suggeriamo di dare ascolto, per vedere cosa accade … quale risorsa imprevedibile o anche punto dolente può emergere, una tappa in più nella caccia al nostro tesoro più prezioso.

Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in otto lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, arabo, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Tags:
recensioni di libri
Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
Aleteia
Gli avvisi divertenti che si leggono nelle pa...
Aleteia
Preghiera a santa Rita da Cascia per una caus...
DISNEY, CARTOONS
Annalisa Teggi
Arriva il bollino rosso per Dumbo, gli Aristo...
PADRE PIO
Philip Kosloski
Quando Padre Pio pregava per qualcuno recitav...
Domitille Farret d'Astiès
10 perle spirituali di Carlo Acutis
EUCHARIST
Philip Kosloski
Questa Ostia eucaristica è stata filmata ment...
ARCHANGEL MICHAEL
Gelsomino Del Guercio
La preghiera di protezione contro gli spiriti...
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni