Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
lunedì 18 Gennaio |
Santa Margherita d'Ungheria
home iconSpiritualità
line break icon

Smettiamo di (s)vendere il Vangelo!

WEALTH,CHRISTIAN

Skypics | Aleteia Image

padre Robert McTeigue, SJ - pubblicato il 27/06/19

L'arte del vendere non offre mai pienamente il Vangelo. Ecco un modo migliore per farlo...

Qual è la caratteristica di un buon venditore?

Un buon venditore è quello che riesce a venderti ciò di cui non hai bisogno: “Riuscirebbe a vendere cubetti di ghiaccio agli eschimesi!”

Un’altra definizione:

Un buon venditore è quello che riesce a vendere quello di cui non sapevi di non poter fare a meno fin quando non lo hai comprato.

Esempio: ricordo il periodo in cui non avevo uno smartphone o il bancomat o un lettore elettronico portatile, ma non ricordo più chiaramente quell’epoca, e nella maggior parte dei giorni non sono sicuro che vorrei tornarci.

In che modo un buon evangelizzatore può “vendere” il cristianesimo? Dal punto di vista del marketing, la vendita del cristianesimo come mezzo per ottenere, diciamo, autostima, benessere, ricchezza (e le tante altre forme del cosiddetto “Vangelo della prosperità”) ha una storia lunga e codificata. Ed è un errore che non verrà meno.

Un motivo per cui non lo farà è che in un certo senso funziona. In una società consumistica, in cui ci sono infinite opzioni a disposizione per ottenere piaceri e soddisfazioni (apparenti), l’unico modo per far sì che il marchio cristiano trovi spazio sullo “scaffale” della mente del consumatore è offrire a quest’ultimo ciò che già desidera, ma con una sorta di logo cristiano su di esso. Lo constatiamo, ad esempio, in alcune delle forme più povere di ministero giovanile, in cui i ritiri sono considerati, secondo un sacerdote esasperato che conosco, “appuntamenti di svago seguiti dalla Messa”.

Il mondo, però, sarà sempre più divertente ed efficace nell’offrire beni terreni. I cristiani benintenzionati sminuiranno il Vangelo e rimarranno imbarazzati quando venderanno magliette con su scritto GESÙ È MIO AMICO perché “i giovani amano questo tipo di cose”.

Siamo stati avvertiti ripetutamente al riguardo:

Un uomo che prima ha provato a indovinare ‘quello che vuole il pubblico’ e poi lo ha predicato come cristianesimo perché il pubblico lo vuole è un misto di stupidità e furfanteria” (C.S. Lewis).

Se gli evangelizzatori cristiani cercano “acquirenti” (paganti), rimarranno imbarazzati quando Gesù dice:

Entrate per la porta stretta, poiché larga è la porta e spaziosa la via che conduce alla perdizione, e molti sono quelli che entrano per essa. Quanto stretta è la porta e angusta la via che conduce alla vita, e pochi sono quelli che la trovano” (Matteo 7, 12-14).

  • 1
  • 2
Tags:
vangelo
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in otto lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, arabo, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
Semplici scatti
Puoi chiamarle coincidenze ma sono carezze di...
Gelsomino Del Guercio
Etiopia, strage di cristiani nel Tigrai: dife...
SALVE REGINA
José Miguel Carrera
Un Salve Regina come non lo avete mai visto
Silvia Lucchetti
Silvia e Andrea: il nostro matrimonio stava c...
Alessandro Gisotti
Papa: prima di giudicare, guardiamoci allo sp...
FRA BENIGNO ESORCISTA
Chiara Ippolito
Il più commovente caso di liberazione: quando...
COVID
Gelsomino Del Guercio
Il prete: benedivo senza olio i malati gravi,...
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni