Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
sabato 15 Maggio |
Sant'Isidoro
home iconNews
line break icon

La bambina più piccola del mondo va a casa sana e felice

Sharp Mary Birch Hospital - Facebook

J.P. Mauro - pubblicato il 27/06/19 - aggiornato il 27/06/19

Nata di appena 245 grammi, la prima cosa che ha fatto in questa vita è stata stabilire un record mondiale

Dopo cinque mesi in incubatrice, una bambina ritenuta la più piccola mai nata al mondo ha lasciato lo Sharp Mary Birch Hospital di San Diego (Stati Uniti). Saybie, come l’hanno soprannominata le infermiere, è nata dopo appena 23 settimane di gestazione pesando soltanto 245 grammi.

“È sicuramente un miracolo”, ha affermato Kim Norby, una delle infermiere che si sono prese cura di Saybie. Le possibilità che un bambino nato alla 23ma settimana di gestazione sopravviva vanno dal 10% al 35%.

In un video diffuso dall’ospedale, la mamma di Saybie, che ha voluto rimanere anomina, spiega di aver sviluppato in gravidanza la preeclampsia, potenzialmente fatale sia per la madre che per il bambino.

“È stato il giorno più spaventoso della mia vita”, ha confessato. “Mi sentivo parecchio male, ma ho pensato ‘Magari fa parte della gravidanza’”.

Saybie è nata con un cesareo d’urgenza e all’inizio si pensava avrebbe vissuto solo un’ora. I suoi genitori si sono goduti ogni momento con lei, pensando che ogni secondo potesse essere l’ultimo, ma come ha detto la mamma “quell’ora è diventata due ore, che sono diventate un giorno, che a sua volta è diventato una settimana”.

È stata un’esperienza straziante da vivere, ma ora la mamma la considera “bellissima”.

Il dottor Edward Bell dell’Universita dell’Iowa, che tiene il Tiniest Babies Registry (Registro dei Bambini Più Piccoli), ha confermato all’NPR che Saybie è di fatto la bambina sopravvissuta più piccola mai registrata. Il record precedente era di una bambina nata in Germania nel 2015 che pesava circa 7 grammi più di Saybie.

“Ogni vita è un miracolo”, ha commentato il dottor Bell, “e quelli che sfidano le probabilità lo sono ancor di più”.

Tags:
bambini
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
chiara amirante,
Paola Belletti
Perché dobbiamo pregare per la guarigione di Chiara Amirante
2
Aleteia
Gli avvisi divertenti che si leggono nelle parrocchie
3
Padre Henry Vargas Holguín
Quali peccati un sacerdote “comune” non può perdonare?
4
Gelsomino Del Guercio
Ecco dove si trovano tombe e reliquie dei 12 apostoli (FOTO)
5
don Marcello Stanzione
Le confessioni di Mamma Natuzza: “Ho visto i morti, ecco co...
6
Gelsomino Del Guercio
Marino Bartoletti: mi sono affidato alla Madonna dopo la morte di...
7
Aleteia
Preghiera a santa Rita da Cascia per una causa impossibile
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni