Ricevi Aleteia tutti i giorni
Comincia la tua giornata nel modo migliore: leggi la newsletter di Aleteia
Iscriviti!

Non vuoi fare nessuna donazione?

Ecco 5 modi per aiutare Aleteia

  1. Prega per il nostro team e per il successo della nostra missione
  2. Parla di Aleteia nella tua parrocchia
  3. Condividi i contenuti di Aleteia con amici e familiari
  4. Disattiva il tuo AdBlock quando navighi nel nostro portale
  5. Iscriviti alla nostra Newsletter gratuita e non smettere mai di leggerci

Grazie!
Il team di Aleteia

iscriviti

Aleteia

Recitate questo salmo quando siete schiacciati dall’ansia

ANXIETY
Shutterstock
Condividi

Gridate a Dio e chiedete il suo aiuto per riportare la pace nella vostra vita

L’ansia può essere a volte un sentimento schiacciante, e spesso paralizza. Magari non siamo in grado di far nulla, e a volte c’è poco che sia in grado di riportare in pace il nostro cuore e la nostra mente.

Se dovremmo fare il possibile per eliminare le varie situazioni causa di stress, dovremmo anche sforzarci di chiedere aiuto a Dio. Quando lo facciamo, ci aiuta ad alleviare un po’ l’ansia che possiamo avere, realizzando che il mondo non è sulle nostre spalle ma su quelle di Dio, pensiero che ci dà sollievo.

Ecco un estratto dal Salmo 86 che può essere recitato in una situazione del genere, chiedendo aiuto a Dio quando le ansie di questo mondo minacciano di schiacciarci.

Porgi orecchio, Signore,
e rispondimi,
perché io sono povero e bisognoso.

Proteggi l’anima mia, perché ti amo.
Dio mio, salva il tuo servo che confida in te!

Abbi pietà di me, Signore,
perché io grido a te tutto il giorno.

Rallegra l’anima del tuo servo,
perché a te, Signore, io elevo l’anima mia.

Poiché tu, o Signore, sei buono,
pronto a perdonare,
e misericordioso verso quanti t’invocano.

Porgi orecchio, Signore, alla mia preghiera
e sii attento alla voce delle mie suppliche.

Io t’invoco nel giorno della mia angustia,
perché tu mi risponderai.

Io ti loderò, Signore, Dio mio,
con tutto il mio cuore,
e glorificherò il tuo nome in eterno.

Perché grande è la tua bontà verso di me:
tu hai salvato l’anima mia dal soggiorno dei morti.

O Dio, gente superba è insorta contro di me
e una banda di violenti cerca l’anima mia,
e non pongono te davanti agli occhi loro.

Ma tu, Signore, sei un Dio pietoso e misericordioso,
lento all’ira e grande in bontà e in verità.

Volgiti a me, e abbi pietà di me;
dà la tua forza al tuo servo
e salva il figlio della tua serva.

Mostrami un segno del tuo favore!
Così quelli che mi odiano si vergogneranno,
vedendo che tu,
Signore, mi soccorri e mi consoli.

Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni