Ricevi Aleteia tutti i giorni
Iscriviti alla newsletter di Aleteia, il meglio dei nostri articoli gratis ogni giorno
Iscriviti!

Non vuoi fare nessuna donazione?

Ecco 5 modi per aiutare Aleteia

  1. Prega per il nostro team e per il successo della nostra missione
  2. Parla di Aleteia nella tua parrocchia
  3. Condividi i contenuti di Aleteia con amici e familiari
  4. Disattiva il tuo AdBlock quando navighi nel nostro portale
  5. Iscriviti alla nostra Newsletter gratuita e non smettere mai di leggerci

Grazie!
Il team di Aleteia

iscriviti

Aleteia

Merry del Val e le “litanie dell’umiltà”

SACRED HEART
Condividi

L’umiltà vi fa difetto? Aleteia vi propone di (ri)scoprire una magnifica preghiera, scritta per imparare ad ascoltare invece che imporsi, ad accettare invece che a ostinarsi, ad essere semplicemente “miti ed umili di cuore”.

Non è sempre facile riconoscere i propri torti, accettare un fallimento o chiedere aiuto. Eppure – in àmbito professionale o nella vita personale – apprendere la realtà così com’è, senza le illusioni e le deformazioni dell’ego, aiuta a crescere, a realizzarsi e a costruire una vita migliore. Tutto questo ha un nome semplice: umiltà.

Santa Teresa di Gesù Bambino aveva l’abitudine di dire che «l’umiltà è la vita vissuta nella verità». Per coltivarla e farla crescere, il cardinale Rafael Merry del Val (1865-1930), che fu Nunzio e Segretario di Stato, ha redatto le “litanie dell’umiltà”. Da utilizzare “senza moderazione”.

O Gesù! mite ed umile di cuore!
Esauditemi.
Dal desiderio di essere stimato,
Liberatemi, Gesù.
Dal desiderio di essere amato,
Liberatemi, Gesù.
Dal desiderio di essere decantato,
Liberatemi, Gesù.
Dal desiderio di essere onorato,
Liberatemi Gesù.
Dal desiderio di essere lodato,
Liberatemi, Gesù.
Dal desiderio di essere preferito agli altri,
Liberatemi, Gesù.
Dal desiderio di essere consultato,
Liberatemi, Gesù.
Dal desiderio di essere approvato,
Liberatemi, Gesù.
Dal timore di essere umiliato,
Liberatemi, Gesù.
Dal timore di essere disprezzato,
Liberatemi, Gesù.
Dal timore di soffrire ripulse,
Liberatemi, Gesù.
Dal timore di essere calunniato,
Liberatemi, Gesù.
Dal timore di essere dimenticato,
Liberatemi, Gesù.
Dal timore di essere preso in ridicolo,
Liberatemi, Gesù.
Dal timore di essere ingiuriato,
Liberatemi, Gesù.
Dal timore di essere sospettato,
Liberatemi Gesù.

Che gli altri siano amati più di me,
Gesù, datemi la grazia di desiderarlo!
Che gli altri siano stimati più di me,
Gesù, datemi la grazia di desiderarlo!
Che gli altri possano crescere nell’opinione del mondo e che io possa diminuire,
Gesù, datemi la grazia di desiderarlo!
Che gli altri possano essere prescelti ed io messo in disparte,
Gesù, datemi la grazia di desiderarlo!
Che gli altri possano essere lodati ed io non curato,
Gesù, datemi la grazia di desiderarlo!
Che gli altri possano essere preferiti a me in ogni cosa,
Gesù, datemi la grazia di desiderarlo!
Che gli altri possano essere più santi di me, purché io divenga santo in quanto posso,
Gesù datemi la grazia di desiderarlo!

[traduzione dal francese a cura di Giovanni Marcotullio]

Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni
I lettori come te contribuiscono alla missione di Aleteia.

Fin dall'inizio della nostra attività nel 2012, i lettori di Aleteia sono aumentati rapidamente in tutto il mondo. La nostra équipe è impegnata nella missione di offrire articoli che arricchiscano, ispirino e nutrano la via cattolica. Per questo vogliamo che i nostri articoli siano di libero accesso per tutti, ma per farlo abbiamo bisogno del vostro aiuto. Il giornalismo di qualità ha un costo (più di quello che può coprire la vendita della pubblicità su Aleteia). Per questo, i lettori come TE sono fondamentali, anche se donano appena 3 dollari al mese.