Aleteia
venerdì 23 Ottobre |
San Giovanni Paolo II
Spiritualità

Non hai voglia di pregare? Ecco 4 punti da ricordare...

RÓŻANIEC

Daniel Jedzura | Shutterstock

Catholic Link - pubblicato il 17/06/19

di Mauricio Montoya

Questo video offerto dai fratelli di STAFF mi ha fatto pensare a quei momenti per cui siamo passati e continueremo a passare in cui non abbiamo semplicemente voglia di pregare. È come se si trattasse di un deserto spirituale in cui l’anima è così assetata da rimanere per così dire immobile.

Vorrei condividere con voi alcuni semplici punti sulla nostra vita spirituale, soprattutto sui momenti di preghiera che possono aiutarci a ricordare che la battaglia non è perduta.

1. Non dimenticate che ci troviamo di fronte a una battaglia spirituale

Dobbiamo essere consapevoli della necessità della compagnia in questa battaglia spirituale. Dobbiamo essere umili e riconoscere che solo con le nostre forze non è possibile, bisogna avere il sostegno di un direttore spirituale o un’anima amica che ci aiuti a riconoscere le strategie del nemico e a sapere come affrontarle. In ogni lotta è fondamentale saper vedere chiaramente tutti i fattori di rischio o di debolezza, altrimenti la battaglia sarà persa ancor prima di iniziare.

2. Ci sono momenti di amore assoluto

Il video ci parla di momenti di consolazione e momenti di desolazione. Abbiamo tutti vissuto esperienze in cui la preghiera, l’Eucaristia, i momenti spirituali ci hanno commosso, fatto innamorare o semplicemente hanno scosso la nostra anima e l’hanno spinta ad amare sempre più Dio. Quando lo cerchiamo con più impegno, è il momento in cui la battaglia diventa, per così dire, più semplice.

Il guerriero astuto deve sapere che durante la consolazione non deve rilassarsi, ma approfittarne e fare tutte le rinunce o prendere le decisioni necessarie e riempirsi di vigore, creando così un insieme di forze per affrontare i momenti difficili. È per questo che la consolazione ignaziana è un vero dono dello Spirito Santo.

  • 1
  • 2
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in otto lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, arabo, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Tags:
pregarepreghiera
Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
i.Media per Aleteia
Il montaggio dietro alla discussa frase del p...
POPE FRANCIS AUDIENCE
Gelsomino Del Guercio
La fake news sul Papa che giustifica le union...
Gelsomino Del Guercio
Il Papa su coppie gay: serve una "legge di co...
Aleteia
Gli avvisi divertenti che si leggono nelle pa...
Aleteia
Preghiera a santa Rita da Cascia per una caus...
WOMAN, NECKLACE, GOLD
Annalisa Teggi
Disoccupata con 4 figli paga il medico con un...
Gelsomino Del Guercio
6 frasi di Papa Francesco sulle persone omose...
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni