Ricevi Aleteia tutti i giorni
Le notizie che non leggi altrove le trovi qui: inscriviti alla newsletter di Aleteia!
Iscriviti!

Non vuoi fare nessuna donazione?

Ecco 5 modi per aiutare Aleteia

  1. Prega per il nostro team e per il successo della nostra missione
  2. Parla di Aleteia nella tua parrocchia
  3. Condividi i contenuti di Aleteia con amici e familiari
  4. Disattiva il tuo AdBlock quando navighi nel nostro portale
  5. Iscriviti alla nostra Newsletter gratuita e non smettere mai di leggerci

Grazie!
Il team di Aleteia

iscriviti

Aleteia

Chi ti dona gioia e pace quando hai paura e dubbi?

Condividi

Bisogna imparare a confidare nei progetti che non comprendiamo? Lo Spirito Santo ce ne rende capaci

Nella vita in genere ho paura. Mi fa paura il mare, e l’incertezza mi riempie di dubbi. Mi spaventa il pericolo della morte. La possibilità di veder fallire i miei sogni. Il futuro incerto mi toglie la pace.

Ma la pace finisce con la paura. La gioia sopprime la tristezza dell’anima. Lo Spirito Santo viene su di me per guarire la mia anima. Per pacificare le mie paure. Per calmare le mie ansie. Viene a riempirmi con il suo fuoco.

Ho bisogno di un cuore pacificato e fiducioso. Ho bisogno di imparare a confidare nei progetti che non comprendo. Nei venti che soffiano nella mia anima. Nelle nubi che coprono il sole davanti ai miei occhi. Gesù mi guarda donandomi il suo Spirito e mi riempie di pace:

“I discepoli gioirono al vedere il Signore. Gesù disse loro di nuovo: « Pace a voi! Come il Padre ha mandato me, anch’io mando voi». Dopo aver detto questo, alitò su di loro e disse: «Ricevete lo Spirito Santo»”.

Il suo Spirito mi riempie di pace e di gioia. Lo Spirito soffia dove vuole e abbatte le mie resistenze e le mie porte chiuse. Lo Spirito elimina i muri che ho costruito per impedire a Dio di irrompere. E lo fa. Arrivano la calma e la gioia. L’anima riposa guardando un mare immenso. Il mondo sembra non avere fine.

seascape
pixabay

Smetto di pensare in piccolo e penso in grande. Smetto di calcolare le mie giornate, le mie ore, la mia dedizione. Smetto di contare quello che do tenendo i conti del bene che compio. Smetto di essere tanto meschino.

Lo Spirito amplia la mia anima ristretta. Mi rende generoso vincendo i miei egoismi. Mi rende missionario vincendo le mie comodità.

Voglio uno Spirito che mi tiri fuori dalle mie ristrettezze. Il cuore si rallegra con una vita nuova. Ho bisogno di quello Spirito che mi faccia pensare di più agli altri e non tanto a me stesso. Di smettere di guardare il mio problema per apprezzare meglio le difficoltà di altre vite.

Pagine: 1 2

Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni