Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
mercoledì 12 Maggio |
San Pancrazio
home iconSpiritualità
line break icon

Arriva la Pentecoste, finisce la Pasqua. Le cose possono cambiare?

Sailing boat

By Pavel Nesvadba | Shutterstock

padre Carlos Padilla - pubblicato il 10/06/19

Lo Spirito può rendere forte la debolezza

Arriva la Pentecoste e finiscono i cinquanta giorni della Pasqua. Spengo il cero pasquale che è Cristo. La Pasqua mi rallegra tanto… È un tempo di luce nel mio sguardo, di acqua benedetta nelle mie mani, di speranza nella mia anima, di sogni nel mio cuore, di misericordia nell’anima.

È un tempo di Chiesa pellegrina che esce dalle sue comodità per mettersi in cammino piena di Spirito. Quella Chiesa che grida commossa:

“Manda il tuo Spirito, Signore, e rinnova la faccia della terra. Benedici il Signore, anima mia!
Sei tanto grande, Signore, mio Dio! Quante sono le tue opere, Signore!”

Voglio che lo Spirito di questa Pasqua, di Pentecoste, rinnovi tutta la terra. Vedo tanta tristezza e disperazione intorno a me… Un mondo in cui mancano tanti valori…

Tanti uomini perduti che volevano spegnere la propria vita in qualsiasi momento, per non continuare a soffrire. Vivere in questo modo è molto difficile. Senza amore, senza speranza, senza abbracci, senza casa… Senza il cuore in pace, senza libertà, senza verità.


POPE AUDIENCE JUNE 05

Leggi anche:
Papa alla veglia di Pentecoste: con lo Spirito ascoltiamo grido di chi soffre

Non è facile continuare a vivere giorno dopo giorno quando manca il necessario. Quando non trovo senso alla sofferenza non desiderata. Chiedo a Dio di mandare il suo Spirito.

“Vieni, Spirito divino, manda dal cielo la tua luce. Padre amorevole del povero; dono, splendido nei tuoi doni; luce che penetra nelle anime; fonte della più grande consolazione. Guarda il vuoto dell’uomo, se Tu gli manchi dentro”.

Voglio che lo Spirito riempia il vuoto di tante anime. Che plachi la sua inquietudine. Che rallegri la sua tristezza. Che non mi manchi il fuoco capace di eliminare le mie impurità, i miei peccati.

“Guarda il potere del peccato quando non mandi il tuo spirito”. Quando non regna in me lo Spirito di Dio, la mia debolezza diventa forte. E la tentazione mi opprime il petto.

  • 1
  • 2
Tags:
pentecostespirito santo
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
chiara amirante,
Paola Belletti
Perché dobbiamo pregare per la guarigione di Chiara Amirante
2
PRAY
Philip Kosloski
Come sapere se la vostra anima ha subìto un attacco spirituale?
3
don Marcello Stanzione
Le confessioni di Mamma Natuzza: “Ho visto i morti, ecco co...
4
Web católico de Javier
Aneddoti che raccontano l’umorismo di Padre Pio
5
Aleteia
Preghiera a santa Rita da Cascia per una causa impossibile
6
rosary
Aleteia
Sapete quali sono i sacramentali istituiti dalla Madonna?
7
Gelsomino Del Guercio
Marino Bartoletti: mi sono affidato alla Madonna dopo la morte di...
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni