Aleteia
martedì 20 Ottobre |
Santa Maria Bertilla Boscardin
Chiesa

Com'è il vostro rapporto con lo Spirito Santo?

PRAY

Tymonko Galyna | Shutterstock

Philip Kosloski - pubblicato il 08/06/19

Lo Spirito Santo è un estraneo o una forza impenetrabile? Oppure è un amico e una persona da amare?

La festa della Pentecoste ci offre un’opportunità unica per riflettere sul nostro rapporto con lo Spirito Santo. Delle tre persone della Santissima Trinità, lo Spirito Santo è spesso la meno compresa.

In un’omelia intitolata Il grande sconosciuto, San Josemaría Escrivá si sofferma su questo mistero e sfida i cristiani a esaminare il loro rapporto con lo Spirito Santo:

“Possiamo quindi considerare come rivolta a noi la domanda dell’Apostolo: Non sapete che siete tempio di Dio e che lo Spirito di Dio abita in voi?” Possiamo intenderlo come un invito a rapportarci a Dio in modo più personale e diretto.

“Purtroppo il Paraclito, per taluni cristiani, è il Grande Sconosciuto: è un nome che si pronuncia, ma non è un Qualcuno — una delle tre Persone dell’unico Dio — con cui parlare e di cui vivere”, continua Escrivá.

La Trinità è ovviamente uno dei più grandi misteri del cristianesimo. Come spiega il Catechismo della Chiesa Cattolica, “Non confessiamo tre dèi, ma un Dio solo in tre Persone: « la Trinità consostanziale »” (CCC, n. 253).

“Le Persone divine sono realmente distinte tra loro. « Dio è unico ma non solitario ». « Padre », « Figlio » e « Spirito Santo » non sono semplicemente nomi che indicano modalità dell’Essere divino; essi infatti sono realmente distinti tra loro” (CCC, n. 254).

Questo profondo mistero significa che possiamo sviluppare il nostro rapporto con la persona dello Spirito Santo e invocare il suo aiuto particolare nella nostra vita quotidiana. Non è un “estraneo” o una sorta di forza impenetrabile, ma una persona che possiamo amare.

Non è un concetto facile per la nostra mente umana, ma è una verità della nostra fede, qualcosa che dovremmo ponderare nel momento in cui celebriamo la festa di Pentecoste.

Chiedetevi: “Come vedo lo Spirito Santo? Quale ruolo ha nella mia vita? Amo lo Spirito Santo?”

Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in otto lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, arabo, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Tags:
spirito santo
Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
EUCHARIST
Philip Kosloski
Questa Ostia eucaristica è stata filmata ment...
Aleteia
Gli avvisi divertenti che si leggono nelle pa...
Aleteia
Preghiera a santa Rita da Cascia per una caus...
Religión en Libertad
Lo jihadista non è riuscito a decapitarmi: “C...
Domitille Farret d'Astiès
10 perle spirituali di Carlo Acutis
BLESSED CHILD
Philip Kosloski
Coprite i vostri figli con la protezione di D...
PADRE PIO
Philip Kosloski
Quando Padre Pio pregava per qualcuno recitav...
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni