Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
martedì 02 Marzo |
Beata Giovanna Maria Bonomo
home iconSpiritualità
line break icon

Hai una dimora spirituale?

POMOC BEZDOMNYM

Shutterstock

padre Carlos Padilla - pubblicato il 08/06/19

Lì provi protezione e sicurezza...

Si dice che Filippo Neri, di fronte all’offerta di incarichi ecclesiastici, dicesse “Preferisco il Paradiso”. Di fronte alle tentazioni del mondo che attirano tanto. Di fronte all’applauso e alla sequela di molti. Di fronte al desiderio di avere tutto tra le mani qui sulla Terra. Di fronte a tutto questo che tanto spesso mi inquieta. Di fronte a tutto, preferisco il Paradiso.

Mi vedo preoccupato e inquieto, come se volessi trattenere tutta l’acqua dell’oceano nelle mani. Mi frustro quando non ci riesco. Preferisco davvero il Paradiso? Ne dubito.

Mi piace il successo, che parlino bene di me, che mi seguano, che mi applaudano. Che vedano le mie pubblicazioni nelle reti sociali. Che la mia vita importi loro anche più della propria. Vanità, tutto è vanità.

Preferisco, o dovrei preferire, il Paradiso. Per non distrarmi con la gloria di questo mondo. Per non inquietarmi quando perdo la fama. Per non angosciarmi quando perdo ciò che possiede.

So che il mio cuore chiede una casa. È la necessità di ogni uomo. Diceva padre Josef Kentenich: “L’uomo senza casa è paragonabile a una foglia d’autunno sul marciapiedi, pestata dai passanti” [1].

Prima di vedere Gesù risorto, i discepoli si nascondono nel cenacolo, ma non hanno una casa. Vivono con angoscia e senza radici. Non hanno nulla. Quando Gesù appare in mezzo a loro tutto cambia. Il cenacolo diventa casa. Continuava padre Kentenich:

“Stare spiritualmente gli uni con gli altri. Questa è casa. Non è casa essere spiritualmente gli uni accanto agli altri, né contro gli altri. Questo concetto sottolinea anche i frutti della casa: protezione e sicurezza. L’uomo che vuole avere una casa in quanto comunione spirituale con gli altri non solo deve aspettarsi di ricevere protezione e sicurezza, ma egli stesso deve offrirle agli altri” [2].

Sentono protezione e sicurezza. Gesù ha dato loro il suo cuore come luogo sicuro. Lì possono riposare. Lì possono trovare la pace. E loro si sono sentiti sicuri per qualche giorno. Non troppi.

Per questo ora soffrono. Gesù ascende davanti ai loro occhi e tremano. Non c’è più sicurezza su questa Terra. Il regno che sognano sembra dover aspettare. Si aggrappano a Gesù. Vogliono trattenerlo.

  • 1
  • 2
Tags:
casa
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
Sanctuary of Merciful Love
Bret Thoman, OFS
Le acque guaritrici profetizzate da una suora del XX secolo
2
Philip Kosloski
Perché i cattolici non mangiano carne i venerdì di Quaresima?
3
Aleteia
Preghiera a santa Rita da Cascia per una causa impossibile
4
Communion
Claudio De Castro
Comunione: si ha tra le mani il Figlio di Dio, e serve rispetto
5
Paola Belletti
Aiutiamo Debora Vezzani? Tutta la famiglia con il Covid, lei la p...
6
FUMETTI MATRIMONIO DIO
Catholic Link
5 immagini su cosa accade in un matrimonio che ha Dio al centro
7
POPE FRANCIS AUDIENCE
Ary Waldir Ramos Díaz
Perché dobbiamo fare il segno della croce nei momenti di pericolo...
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni