Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
venerdì 24 Settembre |
San Pio da Pietrelcina
home iconNews
line break icon

Burkina Faso: la Chiesa consiglia ai cristiani di adottare delle misure di sicurezza

Aiuto alla Chiesa che Soffre - pubblicato il 07/06/19 - aggiornato il 07/06/19

Il 12 maggio nella città di Dablo un attacco armato a una chiesa ha provocato sei morti, tra cui un sacerdote

La Chiesa cattolica del Burkina Faso sta consigliando a sacerdoti, religiose e fedeli di adottare misure di sicurezza di fronte all’ondata di violenza e di attentati che hanno come bersaglio le comunità cristiane del Paese.

Il 12 maggio, nella città di Dablo, un attacco armato a una chiesa ha provocato sei morti, tra cui padre Simeon Yampa. Il 13 maggio, quattro persone sono state uccise a colpi di arma da fuoco mentre partecipavano a una processione nella parrocchia di Notre-Dame du Lac a Singa, nella provincia di Bam.

Domenica 26 maggio, un’altra chiesa è stata bersaglio dei gruppi jihadisti. Questa volta l’obiettivo è stata la parrocchia di Notre de Toute Joie di Titao. L’attacco, perpetrato da “uomini fortemente armati” durante la Messa domenicale, ha provocato la morte di un catechista e di altri tre fedeli. Questi attacchi hanno rivelato una violenza insolita che sta allarmando la comunità cristiana.

Il responsabile della diocesi di Ouahigouya, nel nord-est del Burkina Faso, ha riferito alla Fondazione Aiuto alla Chiesa che Soffre alcuni dettagli dell’attacco alla processione nella parrocchia di Notre-Dame du Lac.

“Quando sono partiti in processione per omaggiare la Santissima Vergine, i fedeli sono stati attaccati e quattro persone sequestrate”, ha spiegato monsigngor Justin Kientega. “Le persone pensavano che sarebbero state tenute prigioniere, e invece sono state giustiziate senza pietà”.

La violenza perpetrata dai terroristi e la serie di attentati stanno allarmando la comunità cristiana e hanno portato la diocesi di Ouahigouya a chiedere ai fedeli di adottare misure elementari di sicurezza.

Tra queste, si chiede ai sacerdoti e alle suore di evitare l’uso di abiti che li identifichino chiaramente come religiosi e di cercare di viaggiare solo in orari molto trafficati – mai di notte – e di evitare percorsi simili negli spostamenti di routine.

Le misure di sicurezza si applicano anche a edifici parrocchiali, chiese e cappelle, e sono seguite un po’ in tutto il Burkina Faso, soprattutto nel nord del Paese, dove le comunità cattoliche sono molto disperse e la popolazione è a maggioranza musulmana o animista.

Monsignor Kientenga ha concluso il messaggio inviato alla Fondazione Aiuto alla Chiesa che Soffre con una preghiera per la pace, chiedendo a Dio l’eterno riposo delle vittime dell’attentato, che ha definito “i nostri martiri”. “Il sangue che hanno effuso sia fonte di pace e fecondità spirituale”, ha concluso.

Tags:
attentatoburkina fasochiesasicurezza
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
POPE JOHN PAUL II
Philip Kosloski
I consigli di san Giovanni Paolo II per pregare
2
Gelsomino Del Guercio
Il Papa: il gender è una “ideologia diabolica”. Serve pastorale c...
3
MAN HOSPITALIZED,
Silvia Lucchetti
Colpito da ictus: la Madonna di Loreto mi ha salvato ed è venuta ...
4
FATIMA
Marta León
Entra nel Carmelo a 17 anni: “Mi getto tra le braccia di Dio”
5
Gelsomino Del Guercio
Ecco dove si trovano tombe e reliquie dei 12 apostoli (FOTO)
6
BIBLE
Patty Knap
Se soffri d’ansia, devi conoscere il consiglio più ripetuto nella...
7
SINDONE 3D
Lucandrea Massaro
L’Uomo della Sindone ricostruito in 3D. I Vangeli raccontano la v...
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni