Ricevi Aleteia tutti i giorni
Solo le storie che vale la pena leggere: leggi la newsletter di Aleteia
Iscriviti!
Aleteia

La coppia cattolica di immigrati asiatici oggi milionaria nel campo della moda

FORBES
@Forbes
Condividi

Do Won e sua moglie Jin Sook sono arrivati negli Stati Uniti nel 1981 senza niente. Oggi sono proprietari di Forever 21, una marca di moda che li ha resi immensamente ricchi senza rinunciare alla loro fede

Clicca qui per aprire la galleria fotografica

La rivista Forbes non ha esitato a metterli in copertina come esempio del “sogno americano” di molti immigrati. Proveniente dalla Corea del Sud, la coppia cattolica è arrivata negli Stati Uniti quasi senza niente. Ha subito iniziato una vera battaglia per trovare lavoro, che ha portato Jin Sook a lavorare in un negozio di parrucchiere e Do Won a lavare i piatti, servire cibo preparato e pulire gli uffici. Lui svolgeva tre lavori allo stesso tempo, al mattino, il pomeriggio e la sera. “Prendevo lo stipendio minimo: 3 dollari all’ora”.

La coppia si è impegnata a continuare a lavorare a Los Angeles e ha cercato di capire quale fosse la strada migliore. Presto Don Won ha trovato un lavoro in un negozio di abbigliamento, cosa che gli ha fatto notare che questo settore era più redditizio di altri in cui aveva lavorato.

La coppia ha risparmiato 11.000 dollari, con i quali ha comprato un primo negozio di abbigliamento, Fashion 21. Compravano abiti all’ingrosso dai produttori locali sudcoreani e li vendevano al dettaglio. Il primo anno il fatturato ha raggiunto i 700.000 dollari.

Da quegli inizi negli anni Ottanta ad oggi, l’impresa (che poi ha preso il nome Forever 21) non ha smesso di crescere, e oggi è un chiaro esempio di successo. Gli affari sono valutati in 4.000 milioni di dollari, e possiede 790 negozi in 48 Paesi.

Una citazione di San Giovanni sulle buste e la Messa quotidiana

I Chang hanno sempre fatto sì che la loro fede cattolica facesse parte del loro cammino personale e professionale non solo per la loro fiducia in Dio, ma perché offrono pubblicamente una testimonianza di quello in cui credono. È curioso constatare che le buste di Forever 21 riportano una citazione del Vangelo di Giovanni (3, 16): “Dio ha tanto amato il mondo da dare il suo Figlio unigenito, perché chiunque crede in lui non muoia, ma abbia la vita eterna”. La coppia inizia la giornata andando a Messa 7 giorni su 7.

Alla luce di questo versetto e vedendo il sorriso della coppia, si capisce che anche il nome del marchio porta un messaggio trascendente, che rimanda al cielo.

I Chang, la cui fortuna personale è calcolata intorno ai 3 miliardi di dollari, hanno due figlie, Linda ed Esther, che hanno studiato in importanti università statunitensi e ora lavorano nell’azienda di famiglia.

Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni