Ricevi Aleteia tutti i giorni
Iscriviti alla newsletter di Aleteia, il meglio dei nostri articoli gratis ogni giorno
Iscriviti!

Non vuoi fare nessuna donazione?

Ecco 5 modi per aiutare Aleteia

  1. Prega per il nostro team e per il successo della nostra missione
  2. Parla di Aleteia nella tua parrocchia
  3. Condividi i contenuti di Aleteia con amici e familiari
  4. Disattiva il tuo AdBlock quando navighi nel nostro portale
  5. Iscriviti alla nostra Newsletter gratuita e non smettere mai di leggerci

Grazie!
Il team di Aleteia

iscriviti

Aleteia

Alle volte uno deve scegliere tra Netflix… e la vita di coppia

Condividi

Le serie tv causano dipendenza, attenzione: ci sono coppie arrivate al punto che fanno fatica a scegliere tra le serie e la vita coniugale. Sempre di più arrivano a chiedere consulenze di psicoterapeuti perché sono diventati dipendenti dalle serie. Senza volerlo, hanno messo tra parentesi la loro storia d’amore.

Clicca qui per aprire la galleria fotografica

Guardare Netflix o un’altra piattaforma di serie tutte le sere fa male alla salute della coppia? Per David Spiegelhalter la risposta è sì. Lo studio sulla frequenza mensile dei rapporti sessuali delle coppie, condotto nel 2016 dal ricercatore dell’Università di Cambridge, era già tale da allarmare. Secondo lui, il moltiplicarsi della connettività e l’emergenza delle piattaforme da serie on demand sarebbe all’origine di un crollo del loro numero.

Da cinque in mese negli anni ’90, sarebbero passati a tre dopo che la visione di film o di serie si è introdotto fino in camera da letto. E il ricercatore conclude provocatoriamente: «A questo ritmo, nel 2030 le coppie non faranno più l’amore».

Rinunciare la prossimo episodio per una ricompensa più duratura

Marine, 35 anni, confida ad Aleteia il modo in cui Netflix ha letteralmente atomizzato la sua vita di coppia:

Mio marito guarda due episodi di serie su Netflix, a sera, con me, poi continua a letto la sua vita sullo smartphone fino a quando non si addormenta. Sento allora nella mia vita di coppia una vera solitudine, perché sono esclusa da ciò che lui guarda. E soprattutto perché non mi parla. È irritante come quando uno ti parla mentre tiene gli occhi incollati sul portatile.

La stessa cosa per Jean, 39 anni, sposato da 12, che constata come la vita sessuale della sua coppia sia «completamente precipitata dopo l’arrivo di Netflix a casa»…

Per alcuni, guardare una serie l’uno nelle braccia dell’altro può essere un piccolo rituale calmante che dà pace e avvicina all’altro. Ma attenzione ai rischi della dipendenza. Siamo onesti: è una delle nostre attività preferite. Cerchiamo dunque di tenere d’occhio il tempo che passiamo ogni giorno davanti allo schermo e dimezziamolo. I più coraggiosi alzeranno ancora di più l’asticella. Una volta si giocava a carte, si facevano passeggiate, si faceva ginnastica… Alcuni addirittura leggevano la Bibbia insieme. Potete rinunciare a sapere che cosa accadrà nel prossimo episodio della vostra serie preferita. Otterrete in cambio una ricompensa ben più essenziale e durevole.

E se qualcuno si ricorda che il Padre Pizzarro di Corrado Guzzanti narrava (satiricamente) di un Benedetto XVI in procinto di scrivere «un’enciclica contro Netflix»… adesso saprete anche il motivo. Quello vero.

[traduzione dal francese a cura di Giovanni Marcotullio]

Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni
I lettori come te contribuiscono alla missione di Aleteia.

Fin dall'inizio della nostra attività nel 2012, i lettori di Aleteia sono aumentati rapidamente in tutto il mondo. La nostra équipe è impegnata nella missione di offrire articoli che arricchiscano, ispirino e nutrano la via cattolica. Per questo vogliamo che i nostri articoli siano di libero accesso per tutti, ma per farlo abbiamo bisogno del vostro aiuto. Il giornalismo di qualità ha un costo (più di quello che può coprire la vendita della pubblicità su Aleteia). Per questo, i lettori come TE sono fondamentali, anche se donano appena 3 dollari al mese.