Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
domenica 19 Settembre |
Notre Dame de la Salette
home iconFor Her
line break icon

Francesca Barra e Claudio Santamaria: abbiamo perso il nostro bambino

FRANCESCA BARRA, CLAUDIO SANTAMARIA

Rai | Youtube

Annalisa Teggi - pubblicato il 04/06/19

Se fossimo perfetti e ci venisse fatto un torto, allora meriteremmo. Siamo pessimi e imperfetti, ma di fronte al male imploriamo. La cosa stupefacente è che una risposta esiste ed è stata portata proprio ad anime imbrattate come le nostre. Era il lontano 2013 e Francesca Barra da Assisi condivideva su Facebook questa intuzione dedicata al Papa:
Ho letto uno striscione che mi ha colpita moltissimo: Francesco ci sei mancato. Sì,anche a me,Francesco è mancato.Quando non sapevo dare un nome al mio dolore e alla mia gioia. Quando,durante le mie cronache, i miei servizi, ho raccontato spesso il dramma di vittime innocenti, chiedendomi: “Dio dove sei?”. E l’unica risposta possibile è stata:”non esisti”. Forse è arrivato il momento di ritrovarti.


Aleks Patete

Leggi anche:
Aleks Patete, un tumore scoperto in gravidanza: perché dovrei uccidere mio figlio che mi ha salvato la vita?

In questi ultimi giorni ha conosciuto l’innocenza ferita non più come inchiesta giornalistica,  ma per la morte di un figlio nel grembo. Una volta di più, mi sento di dire, è arrivato per la Barra il momento di ritrovare Chi sa mettere il sigillo della vita anche su ciò che sembra perduto. Non è perduto. Sfugge dalle nostre mani, è vero. Finisce e fiorisce nell’abbraccio eterno, però. Non è teoria, ma compagnia. A chiunque viva un dolore che pare insormontabile occorre augurare, e noi preghiamo per questo, che la presenza di quel Bambino di Betlemme diventi amico a cui aggrapparsi lungo la propria strada. La speranza coniugata al presente indicativo è stare qui, dentro il reale, con Lui. E non è un fotomontaggio.

Mi diede un po’ molto fastidio quando la signora Barra pubblicò un fotomontaggio di se stessa in versione mariana. Ma vorrei passare sopra l’istinto che mi farebbe sbrodolare solo un rimprovero sofferto.

View this post on Instagram

A post shared by Francesca Barra (@francescabarra1)

Quella Madre non è un vestito di Carnevale e neppure un idolo. Non siamo noi a dover indossare il suo aspetto. Lei da sempre si mette nei nostri panni, sarebbe pronta a concederci molte più grazie di quelle che osiamo chiedere (lo racconta Santa Caterina Labouré). Lei è stata e sarà tutte le madri che perdono un figlio; perciò è – secondo le parole di Dante – colei che soccorre prima che noi le chiediamo aiuto. Proprio perché quel velo nero che oscura ogni pensiero e soffoca il cuore, Lei lo ha vissuto interamente da madre. Ecco, Lei è quella che ci traghetta indomita dal condizionale delle nostre paure che vorrebbero una consolazione al tempo presente indicativo di una speranza incarnata.


GIRL,EYES,UP

Leggi anche:
Maria, tu sei la speranza contro ogni speranza

  • 1
  • 2
Tags:
aborto spontaneogravidanzamadri

Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
POPE JOHN PAUL II
Philip Kosloski
I consigli di san Giovanni Paolo II per pregare
2
BABY
Mathilde De Robien
Nomi maschili che portano impresso il sigillo di Dio
3
PAURA FOBIA
Cecilia Pigg
La breve preghiera che può cambiare una giornata stressante
4
Gelsomino Del Guercio
Ecco dove si trovano tombe e reliquie dei 12 apostoli (FOTO)
5
Gelsomino Del Guercio
La Madonna nera è troppo sfarzosa: il parroco la “spoglia”. Ed è ...
6
Aleteia
Preghiera a santa Rita da Cascia per una causa impossibile
7
Paola Belletti
Tre suicidi tra i giovanissimi il 1°giorno di scuola
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni