Ricevi Aleteia tutti i giorni
Iscriviti alla newsletter di Aleteia, il meglio dei nostri articoli gratis ogni giorno
Iscriviti!

Non vuoi fare nessuna donazione?

Ecco 5 modi per aiutare Aleteia

  1. Prega per il nostro team e per il successo della nostra missione
  2. Parla di Aleteia nella tua parrocchia
  3. Condividi i contenuti di Aleteia con amici e familiari
  4. Disattiva il tuo AdBlock quando navighi nel nostro portale
  5. Iscriviti alla nostra Newsletter gratuita e non smettere mai di leggerci

Grazie!
Il team di Aleteia

iscriviti

Aleteia

I miracoli straordinari di san Giovanni Battista de la Salle

LA SALLE
lasalle.org
Condividi

Le guarigioni si verificarono sia quando era in vita, sia per sua intercessione dopo la morte. Ecco gli episodi più clamorosi

Uno dei più meritevoli sacerdoti e Maestri della Chiesa cattolica fu San Giovanni de La Salle, fondatore della prima congregazione religiosa laicale di Fratelli insegnanti. Per una conoscenza del santo si consiglia il mio testo edito dalla Segno di Udine in occasione dell’anno lasalliano: “Con San Giovanni Battista de La Salle ieri, oggi e domani”. Egli divise tra i poveri il suo intero patrimonio, tutt’altro che in significante, in occasione di una grave carestia. Giovanni Battista de La Salle (1651-1719)  è quindi  il benemerito Fondatore dei Fratelli delle Scuole Cristiane, laici consacrati con i voti all’insegnamento scolastico e alla catechesi dei fanciulli e dei giovani, nominato da Pio XII nel 1950 patrono universale degli Educatori cristiani.

JOHN BAPTIST
Ruisselet51 CC

San Giovanni Battista de La Salle, che la Chiesa festeggia il 7 aprile, è universalmente riconosciuto come un grande riformatore pedagogico mentre altri santi come Sant’Antonio da Padova, Santa Rita, San Pio da Pietrelcina sono conosciuti come santi taumaturgici anche in vita, in questo mio breve scritto voglio sottolineare che il De La Salle nel suo itinerario terreno compì conversioni che hanno del miracoloso, guarigioni di malattie considerate insanabili e tutto ciò fu ottenute dal santo con una breve preghiera oppure una semplice benedizione.

Il suo biografo ufficiale, il Blain, riferisce che una persona molto pia, che egli non nomina perché ancora vivente, sentendosi tormentata da violente tentazioni di lussuria, e avendo già fatto invano tutti gli sforzi per autocontrollarsi, pensò di manifestare per iscritto il suo stato interiore al de La Salle, chiedendogli di pregare per vincere la sua prorompente sensualità. Il santo gli promise le sue preghiere. Queste ottennero ben presto il loro effetto, perché la tentazione carnale svanì completamente.

Nel riferire l’accaduto quella persona aggiungeva: “Mi sembrava di essere un’altra creatura e che Iddio mi avesse data una natura angelica; tutto questo mi ispirò un’alta idea di questo santo uomo e un maggiore attaccamento al servizio di Dio”.

In un’altra occasione intorno al 1681, il De La Salle che aveva una trentina d’anni, viaggiando con un clima pessimo, dovette camminare a fatica sulla neve. Si smarrì e cadde in un profondo burrone. Era lontano da ogni abitazione e dopo aver gridato inutilmente e fatto grandi sforzi per uscire dal burrone comprese che sarebbe morto e si raccomandò fervorosamente a Dio. E il Signore lo aiutò ed egli non seppe mai rendersi conto del modo con cui aveva potuto togliersi da un pericolo così grande.

Nel 1687 un fratello della comunità di Guise, ormai in agonia, ricevette l’unzione degli infermi e fu abbandonato dai medici.  Rassegnato a morire aveva espresso il desiderio di rivedere il de La Salle che in quel momento si trovava a Reims ad oltre settanta chilometri di distanza, che appena seppe di questo desiderio si mise subito in cammino e durante il quale non smetteva di pregare Dio per la guarigione del suo religioso.

Pagine: 1 2

Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni
I lettori come te contribuiscono alla missione di Aleteia.

Fin dall'inizio della nostra attività nel 2012, i lettori di Aleteia sono aumentati rapidamente in tutto il mondo. La nostra équipe è impegnata nella missione di offrire articoli che arricchiscano, ispirino e nutrano la via cattolica. Per questo vogliamo che i nostri articoli siano di libero accesso per tutti, ma per farlo abbiamo bisogno del vostro aiuto. Il giornalismo di qualità ha un costo (più di quello che può coprire la vendita della pubblicità su Aleteia). Per questo, i lettori come TE sono fondamentali, anche se donano appena 3 dollari al mese.