Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
martedì 11 Maggio |
home iconSpiritualità
line break icon

Cosa importa davvero alla fine della vita

MAN, DEATH, BED

Photographee.eu | Shutterstock

Catholic Link - pubblicato il 28/05/19

Rispettare e valorizzare il malato

Lo sguardo di rispetto e valorizzazione del malato nella sua totalità è uno degli obiettivi che perseguiamo noi che lavoriamo nel campo delle cure palliative, perché anche se biologicamente sembra che non si possa “far nulla”, ci sarà sempre molto da fare, curando, amando, rispettando la dignità di chi soffre e offrendogli un trattamento caloroso, gentile, che lo porti a vedere anche in mezzo al dolore e alla sofferenza che si può continuare a sperare e si può trovare consolazione – che anche se l’obiettivo non è la guarigione del corpo si può ottenere la pace dell’anima e dello spirito.

Credo che sia questo che conta alla fine della vita. Per chi sta vivendo questa situazione, si tratta di riconoscersi come degno, meritevole di rispetto, amore, consolazione e comprensione fino all’ultimo momento, e per noi che lo accompagniamo e lo curiamo consiste nello scoprire che l’amore si esprime in piccoli dettagli e che ogni giorno è un’opportunità, una benedizione e un miracolo per servire e donare agli altri la vita, che non si traduce nella quantità dei giorni ma nella loro qualità.

Vorrei concludere condividendo una frase di Cicely Saunders, una delle promotrici delle cure palliative, in cui si sottolinea il rispetto per la dignità dei malati: “Lei conta perché è lei, e continuerà a contare fino all’ultimo momento della sua vita. Faremo tutto il possibile per aiutarla non solo a morire in pace, ma anche a vivere finché non morirà”.

Qui l’articolo originale pubblicato su Catholic Link.

  • 1
  • 2
Tags:
fine vita
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Top 10
1
PRAY
Philip Kosloski
Come sapere se la vostra anima ha subìto un attacco spirituale?
2
don Marcello Stanzione
Le confessioni di Mamma Natuzza: “Ho visto i morti, ecco co...
3
Mar Dorrio
Come trarre profitto spirituale dai momenti negativi?
4
Web católico de Javier
Aneddoti che raccontano l’umorismo di Padre Pio
5
Aleteia
Preghiera a santa Rita da Cascia per una causa impossibile
6
ROSES, TERESA LISIEUX
Annalisa Teggi
Novena delle rose, 5 storie di chi ha ricevuto una carezza da San...
7
chiara amirante,
Paola Belletti
Perché dobbiamo pregare per la guarigione di Chiara Amirante
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni