Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
venerdì 06 Agosto |
Sant'Oswaldo di Northumbria
home iconStorie
line break icon

Il loro matrimonio è sopravvissuto 12 anni alla separazione grazie al Rosario

BRAJNOVIC

brajnovic.info

Salvador Aragonés - pubblicato il 24/05/19

La storia d'amore, guerra e libertà dei croati Luka Brajnovich e Ana Tijan

Un’impressionante storia d’amore, guerra e libertà è quella che offre Olga Brajnovich nel suo libro Una odisea de amor y guerra (Madrid, 2019), in cui raccoglie parte del diario di suo padre Luka Brajnovich e le annotazioni di sua madre, Ana Tijan, entrambi croati.

A causa della guerra e del regime comunista di Tito nell’ex Yugoslavia, Luka e Ana dovettero vivere separati 12 anni, dopo aver convissuto per appena un anno e mezzo.

Olga, giornalista come suo padre, racconta alcune delle sue tante peripezie quando si è esiliato dall’ex Yugoslavia di Tito e quando è stato perseguitato dai fascisti italiani di Mussolini e dagli ustascia (organizzazione razzista croata sostenuta dai nazisti) di Ante Pavelich.

BRAJNOVIC
brajnovic.info

Luka trascorse 12 anni senza vedere la moglie e la figlia Élica. Aveva avuto il coraggio di criticare Benito Mussolini e il regime ustascia.

Luka, laureato in Giurisprudenza, conobbe la moglie Ana a Zagabria, capitale della Croazia, dove studiava Filologia slava. Entrambi militavano in un movimento cattolico esigente, Domagój, fondato nel 1906.

Luka si distingueva per la sua fedeltà al Papa, la frequenza con cui si accostava ai sacramenti e alla Messa e le pratiche di pietà, la preghiera personale e la recita del Rosario.

Lui e Ana si innamorarono profondamente, e in piena II Guerra Mondiale, nel novembre 1943, decisero di unire le loro vite e si sposarono, mentre su Zagabria cadevano quasi ogni giorno le bombe.

BRAJNOVIC
brajnovic.info

Gli ustascia chiusero il quotidiano Hrvatska Straza (Avanguardia Croata) perché aveva pubblicato un discorso di Papa Pio XII contro il razzismo ed esponeva la dottrina cattolica sulla dignità della persona. Luka lo pubblicò pur essendo stato avvistato dalla censura di non farlo.

  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
Tags:
croaziamatrimoniosanto rosarioseparazione
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
MADELEINE PAULIAC
Sandra Ferrer
La dottoressa che aiutò a partorire delle suore violentate
2
DEVIL, 2020, ADVERTISING
Gelsomino Del Guercio
Il potere malefico degli angeli cattivi: fin dove può arrivare il...
3
Aleteia
Preghiera a santa Rita da Cascia per una causa impossibile
4
Gelsomino Del Guercio
“Non ne posso più”. Così il Curato d’Ars preannunciò la sua morte
5
BISHOP BARRON
Francisco Vêneto
Il vescovo Barron mette in guardia sull’ideologia del testo...
6
CARLO ACUTIS
Violeta Tejera
La prima vetrata che ritrae Carlo Acutis in jeans e scarpe da gin...
7
Gelsomino Del Guercio
Secondo una leggenda la Madonna di Montevergine è “brutta&#...
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni