Non vuoi fare nessuna donazione?

Ecco 5 modi per aiutare Aleteia

  1. Prega per il nostro team e per il successo della nostra missione
  2. Parla di Aleteia nella tua parrocchia
  3. Condividi i contenuti di Aleteia con amici e familiari
  4. Disattiva il tuo AdBlock quando navighi nel nostro portale
  5. Iscriviti alla nostra Newsletter gratuita e non smettere mai di leggerci

Grazie!
Il team di Aleteia

iscriviti

Aleteia

Sapevate che l’Australia è stata posta sotto la protezione di Santa Maria, Aiuto dei Cristiani?

SAINT MARY, HELP OF CHRISTIANS
Condividi

Questo Paese ha una lunga storia di devozione alla Vergine

Il cattolicesimo in Australia ha una storia molto interessante. Il Paese era inizialmente una colonia penale dell’Impero britannico, e vi vennero inviati molti irlandesi cattolici, privati di qualsiasi sostegno spirituale.

Secondo la Società di San Colombano per le Missioni Estere, “la Chiesa nascente in Australia aveva un motivo speciale per volgersi a Maria. Nessun sacerdote venne inviato nella colonia nei primi tempi, e la Messa non era permessa tranne che per un breve anno prima del 1820. In quel periodo è stato il Rosario a mantenere viva la fede”.

Nel 1820 la Chiesa cattolica godette di un po’ di libertà, e nel 1821 a Sydney venne dedicata una cattedrale alla Vergine Maria.

Poco dopo Papa Pio VII venne arrestato, divenendo prigioniero di Napoleone. Nel 1814 fu rilasciato e tornò a Roma. Nel 1815 il Pontefice “istituì per lo Stato Pontificio la festa di Nostra Signora, Aiuto dei Cristiani, da celebrare il 24 maggio, anniversario del suo ritorno”.

L’Australia divenne la prima Nazione a scegliere “Santa Maria, Aiuto dei Cristiani” come sua patrona principale nel 1844. Il 24 maggio divenne quindi festa patronale in Australia e resta ancora oggi una solennità, anche se si può celebrare la domenica più vicina a quella data. Da allora la cattedrale di Sydney ha adottato anche il titolo di “Madre Immacolata di Dio, Aiuto dei Cristiani”.

Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni
I lettori come te contribuiscono alla missione di Aleteia.

Fin dall'inizio della nostra attività nel 2012, i lettori di Aleteia sono aumentati rapidamente in tutto il mondo. La nostra équipe è impegnata nella missione di offrire articoli che arricchiscano, ispirino e nutrano la via cattolica. Per questo vogliamo che i nostri articoli siano di libero accesso per tutti, ma per farlo abbiamo bisogno del vostro aiuto. Il giornalismo di qualità ha un costo (più di quello che può coprire la vendita della pubblicità su Aleteia). Per questo, i lettori come TE sono fondamentali, anche se donano appena 3 dollari al mese.