Non vuoi fare nessuna donazione?

Ecco 5 modi per aiutare Aleteia

  1. Prega per il nostro team e per il successo della nostra missione
  2. Parla di Aleteia nella tua parrocchia
  3. Condividi i contenuti di Aleteia con amici e familiari
  4. Disattiva il tuo AdBlock quando navighi nel nostro portale
  5. Iscriviti alla nostra Newsletter gratuita e non smettere mai di leggerci

Grazie!
Il team di Aleteia

iscriviti

Aleteia

Qual è il trono che secondo la Bibbia durerà per sempre?

THRONE OF GOD
Condividi

Se la maggior parte dei troni verrà distrutta, questo è eterno

Nel corso della storia, i regni sono nati e caduti e gli imperi hanno conquistato e sono stati distrutti. Spesso i leader di queste Nazioni si sono seduti su un trono fisico che rappresentava la loro autorità e il loro potere.

Molti leader ornavano riccamente i loro troni, rendendoli più di un semplice pezzo di mobilio. Per alcuni leader era come se il trono fosse la fonte del potere, e molti combattevano chi ci si sedeva. Questi troni sono venuti meno dopo poche generazioni. È un potere temporale fugace, che spesso corrompeva la persona che lo deteneva.

C’è però un trono profetizzato nell’Antico Testamento che dura fino a oggi e durerà per tutta l’eternità.

Dio ha parlato al re Davide attraverso il profeta Samuele di un trono eterno:

“Io assicurerò dopo di te la discendenza uscita dalle tue viscere, e renderò stabile il suo regno. Egli edificherà una casa al mio nome e io renderò stabile per sempre il trono del suo regno. Io gli sarò padre ed egli mi sarà figlio” (2 Samuele 7, 12-14).

Se in qualche modo questo è stato realizzato mediante il figlio di Davide, Salomone, è stato realizzato definitivamente attraverso Gesù Cristo, il vero Figlio di Davide. Egli è il Messia della linea di Davide e colui che realizza questa profezia stabilendo un nuovo regno che non ha confini o un regno terreno.

Gesù stesso ha descritto dove sia questo trono parlando con gli apostoli:

“E Gesù disse loro: ‘In verità vi dico: voi che mi avete seguito, nella nuova creazione, quando il Figlio dell’uomo sarà seduto sul trono della sua gloria, siederete anche voi su dodici troni a giudicare le dodici tribù di Israele’” (Matteo 19, 28).

Gesù descrive poi come alla fine del mondo Egli tornerà sulla Terra in modo spettacolare:

“Quando il Figlio dell’uomo verrà nella sua gloria con tutti i suoi angeli, si siederà sul trono della sua gloria. E saranno riunite davanti a lui tutte le genti, ed egli separerà gli uni dagli altri, come il pastore separa le pecore dai capri, e porrà le pecore alla sua destra e i capri alla sinistra” (Matteo 25, 31-33)

Il Libro dell’Apocalisse conferma l’esistenza di questo trono eterno nella Gerusalemme celeste:

“Subito fui rapito in estasi. Ed ecco, c’era un trono nel cielo, e sul trono uno stava seduto. Colui che stava seduto era simile nell’aspetto a diaspro e cornalina. Un arcobaleno simile a smeraldo avvolgeva il trono. Attorno al trono, poi, c’erano ventiquattro seggi e sui seggi stavano seduti ventiquattro vegliardi avvolti in candide vesti con corone d’oro sul capo. Dal trono uscivano lampi, voci e tuoni; sette lampade accese ardevano davanti al trono, simbolo dei sette spiriti di Dio. Davanti al trono vi era come un mare trasparente simile a cristallo” (Apocalisse 4, 2-6).

Quando si riflette su questo trono, ci dovrebbe ricordare dove riporre la nostra fiducia. I leader terreni nasceranno e cadranno, e se dobbiamo promuovere verità e giustizia nella società, questi leader non sono tuttavia quelli in cui dovremmo confidare in modo pieno e definitivo.

Siamo figli di un Re che governa il mondo nell’amore e nella misericordia, e il suo è un trono eterno che brillerà quando questo mondo arriverà alla fine. Questo pensiero dovrebbe darci pace.

Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni
I lettori come te contribuiscono alla missione di Aleteia.

Fin dall'inizio della nostra attività nel 2012, i lettori di Aleteia sono aumentati rapidamente in tutto il mondo. La nostra équipe è impegnata nella missione di offrire articoli che arricchiscano, ispirino e nutrano la via cattolica. Per questo vogliamo che i nostri articoli siano di libero accesso per tutti, ma per farlo abbiamo bisogno del vostro aiuto. Il giornalismo di qualità ha un costo (più di quello che può coprire la vendita della pubblicità su Aleteia). Per questo, i lettori come TE sono fondamentali, anche se donano appena 3 dollari al mese.