Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
sabato 08 Maggio |
Santa Maddalena di Canossa
home iconFor Her
line break icon

Per una mamma e un papà la domanda non è più “come ti chiami?” ma “chi ti chiama?”

RODZICE

Shutterstock

Chiara Bertoglio - pubblicato il 22/05/19

Non è solo il genitore che dà il nome al figlio, ma anche il figlio che dà un nuovo nome al genitore. Ed è un nome che, nella sua semplicità, è tra i più belli che esistano.

Il nome, con il volto e la voce, è uno dei tratti che immediatamente indicano la nostra identità.Cambiare il proprio nome è, perciò, un’azione che si associa a momenti di vera e propria rivoluzione interiore. A volte si cambia nome quando si cambia religione. Cambiano nome alcuni monaci o frati al momento del loro ingresso nella vita religiosa.

Ma c’è anche un’altra categoria di persone che cambia nome: i genitori. Per un figlio o una figlia, un papà ed una mamma si spogliano del loro nome ed assumono questi nomi semplicissimi, sillabe ripetute che vanno bene per il bimbo che sta tentando di parlare e che rimangono, vestigia di un’infanzia a volta lontanissima, per tutta la durata della vita dei genitori.


MAMMA, FIGLIO, FAMIGLIA

Leggi anche:
Ci sono mille modi di dire “mamma”

“Papà” e “mamma” sono nomi comuni: il padre e la madre sembrano quasi perdere la loro identità irripetibile, identificata dal nome proprio, per assumere un nome che è comune a tutti i papà e le mamme del mondo. Mario e Maria diventano come Luca e Lucia e come Giovanni e Giovanna – tutti “papà” e “mamma”.
Eppure ciò che rende unici Mario e Maria rispetto a Luca e Lucia o Giovanni e Giovanna non è più il loro nome, bensì la voce di chi lo pronuncia. Mario sarà “papà” solo nella voce dei suoi figli, e Maria sarà “mamma” solo quando chiamata da voci che riconoscerebbe ovunque.
Essere genitori è, almeno un po’, smettere di essere “per se stessi” ed iniziare ad essere “per un altro”. Non si chiede più “come ti chiami”, ma “chi ti chiama”. È un’identità in relazione, un’identità che nasce proprio dalla relazione.
Non è solo il genitore che dà il nome al figlio, ma anche il figlio che dà un nuovo nome al genitore. Ed è un nome che, nella sua semplicità, è tra i più belli che esistano.

QUI IL LINK ALL’ARTICOLO ORIGINALE PUBBLICATO DA CHIARA BERTOGLIO

Tags:
educazionegenitorimammanomipapà
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
don Marcello Stanzione
Le confessioni di Mamma Natuzza: “Ho visto i morti, ecco co...
2
TAMING TRIPLETS
Annalisa Teggi
Resta incinta mentre era già incinta: sono nate 3 bimbe e stanno ...
3
Annalisa Teggi
Intrappolata in un macchinario tessile: muore Luana, mamma di 22 ...
4
Gelsomino Del Guercio
Gesù e la lettura del Vangelo. Così Celentano “converteR...
5
Web católico de Javier
Aneddoti che raccontano l’umorismo di Padre Pio
6
Aleteia
Preghiera a santa Rita da Cascia per una causa impossibile
7
PRAY
Philip Kosloski
Come sapere se la vostra anima ha subìto un attacco spirituale?
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni