Ricevi Aleteia tutti i giorni
Comincia la tua giornata nel modo migliore: leggi la newsletter di Aleteia
Iscriviti!

Non vuoi fare nessuna donazione?

Ecco 5 modi per aiutare Aleteia

  1. Prega per il nostro team e per il successo della nostra missione
  2. Parla di Aleteia nella tua parrocchia
  3. Condividi i contenuti di Aleteia con amici e familiari
  4. Disattiva il tuo AdBlock quando navighi nel nostro portale
  5. Iscriviti alla nostra Newsletter gratuita e non smettere mai di leggerci

Grazie!
Il team di Aleteia

iscriviti

Aleteia

Viaggio negli archivi diocesani grazie ad “Aperti al MAB”

Diocesi di Bergamo
Condividi

Dal 3 al 9 giugno l'imperdibile occasione di entrare nei luoghi che conservano le storie delle nostre comunità grazie ad un progetto della CEI

Prosegue la marcia di avvicinamento alla settimana promossa dalla Conferenza Episcopale Italiana per valorizzare i beni culturali delle diocesi italiane: Aperti al MAB, dal 3 al 9 giugno in tutta Italia. Aleteia dopo avervi presentato alcuni dei percorsi museali che si svolgeranno in Italia (una piccolissima porzione!), vi porta in giro per gli archivi diocesani, luoghi fatti di storia e di storie, luoghi che custodiscono la memoria delle comunità e che hanno deciso di aprirsi al grande pubblico e di collaborare con le altre istituzioni conservative per rendersi parte di una storia collettiva: la nostra. Ecco allora che vi proponiamo – a titolo meramente esemplificativo – alcuni percorsi, convegni, laboratori ed eventi da nord a sud. Per i tanti, tantissimi altri appuntamenti vi rimandiamo al portale Beweb e alla sua mappa degli eventi per costruire il vostro percorso nella vostra città o nella vostra regione.

Oggi parliamo di: Piemonte, Calabria, Lombardia, Campania e Sardegna!

PIEMONTE 

Asti

Lunedì 3 giugno alle ore 17:30 presso la Biblioteca del Seminario Vescovile di Asti si terrà la mostra dei lavori realizzati dagli alunni della classe 1 F della Scuola Secondaria di I grado “Olga e Leopoldo Jona”, all’interno del progetto interdisciplinare dal titolo “Miniature: tra passato e presente”.

L’intento del progetto è quello di affrontare lo studio della storia attraverso un approccio interdisciplinare ed esperienziale che coniuga Arte, Storia e valorizzazione del Territorio in cui viviamo.

Il progetto si è articolato in tre fasi:

  • studio approfondito attraverso anche immagini e documentari della figura dell’amanuense, della minuscola carolina e della simbologia medievale;

  • visita della Biblioteca del Seminario Vescovile dove gli studenti, sotto la guida della Dott.ssa Debora Ferro, hanno analizzato alcuni codici, in particolare il codice più antico presente in Biblioteca, risalente all’anno 1050, proveniente dall’Abbazia di Azzano, e il Codice Antifonario dell’anno 1150 proveniente dal Convento di Santa Maria Maddalena;

  • laboratorio in cui gli alunni hanno realizzato le miniature su pergamena e con inchiostro di china e tempere; gli studenti hanno successivamente preparato una scheda esplicativa da affiancare alla miniatura, contenente la descrizione e la spiegazione della simbologia da loro utilizzata che unisce simboli medievali e “moderni”, pensieri e emozioni.

Tutti i lavori saranno presentati alla mostra dagli stessi studenti. Dal 3 al 7 giugno sono possibili visite guidate su prenotazione

Novara

l’Ufficio Beni Culturali della Diocesi di Novara propone per la giornata di sabato 8 giugno 2019, dalle ore 10:00 alle ore 12:30, l’apertura straordinaria con visite dei seguenti beni: Musei della Canonica del Duomo di Novara, Biblioteca Capitolare di Santa Maria e Archivio Storico Diocesano. Nell’occasione sarà possibile ammirare preziose testimonianze della storia ecclesiastica novarese: preziose pergamene medioevali, codici miniati, e gli arredi liturgici provenienti dalla Sacrestia del Duomo.

Nell’ambito della stessa mattinata sarà offerta l’opportunità di visitare alcuni dei luoghi più significativi del complesso del Duomo tra i quali il Battistero, la Cappella di San Siro, e la Cappella detta del “Lanino”.

Per contatti o informazioni si prega di contattare l’Ufficio Beni Culturali al 0321.661654 o via mail: beniculturali@diocesinovara.it.

Susa

L’Archivio Storico Diocesano di Susa racconterà una polifonia di storie , con una inedita visita guidata teatralizzata, i piccoli tesori del suo archivio. Storie di vita quotidiana, racconti di esistenze avventurose, avvenimenti legati al territorio valsusino narrati tra le pieghe dei documenti riprenderanno vita per raccontare le polifonie di storie che un archivio, spesso in modo inaspettato, può celare.

L’evento, aperto a tutta la cittadinanza e organizzato dal Centro Culturale Diocesano in collaborazione con Il Gruppo Teatro Insieme, Associazione Jonas e Culturalpe s.c., è ad ingresso gratuito e si terrà presso l’Archivio Storico Diocesano di Susa (Palazzo del Seminario, piazza San Giusto 16, Susa) sabato 8 giugno 2019 a partire dalle ore 17.00 e teatralizzate durante la visita.

Per ulteriori appuntamenti guarda la mappa di Aperti al MAB sul portale Beweb!

CALABRIA

Catanzaro

Le Cattedrali ed i SS. Patroni” è una mostra ideata e realizzata, attraverso un progetto diocesano integrato, dai tre enti culturali Museo-Archivio-Biblioteca della Diocesi di Catanzaro-Squillace, promossa dalla Conferenza Episcopale Italiana, dall’ Arcidiocesi di Catanzaro Squillace e patrocinata dalla Regione Calabria.
La mostra offrirà la possibilità di ammirare antichi volumi e documenti, raramente esposti, accanto alle opere conservate nei due Musei Diocesani, accompagnando i visitatori attraverso un percorso storico-artistico volto alla riscoperta della storia delle Cattedrali di Catanzaro e Squillace e dei due Santi Patroni.
L’esposizione, ospitata nei Musei Diocesani di Catanzaro e Squillace, ripercorrerà le vicende della ricostruzione delle due chiese e del culto dei Santi Agazio e San Vitaliano, avvalendosi di documenti tratti dal materiale archivistico, librario e museale, restituendo così al territorio e alla comunità un brano significativo della sua memoria.

La scelta dell’arco temporale di permanenza della mostra – che va dalla festa patronale del Santo squillacese a quella del Santo catanzarese – ha il preciso scopo di coinvolgere quanta più cittadinanza possibile, che avrà la possibilità di conoscere le tre realtà museali, archivistiche e bibliotecarie su cui ruota l’intero patrimonio culturale e storico della Diocesi.

Crotone

Sempre in occasione della settimana di valorizzazione dei Musei, Archivi e Biblioteche Ecclesiastici (3 – 9 giugno 2019), il Polo Culturale Integrato di Santa Severina (Museo diocesano, Archivio storico, Biblioteca storica), realizza la mostra denominata “La Madonna del Pozzoleo nell’Arcidiocesi di Santa Severina – Opere e Documenti”.

L’esposizione – che sarà allestita nei locali del Museo diocesano di Arte Sacra in Santa Severina – consentirà di ammirare la tela della Madonna del Pozzoleo, oggi custodita nella Chiesa Concattedrale di Santa Severina, una selezione di documenti d’archivio riguardanti la Chiesa di Santa Filomena o del Pozzoleo in Santa Severina, ed incisioni del Fondo Antico presenti nella Biblioteca Diocesana di Santa Severina.

L’evento costituisce un’occasione per approfondire gli studi sul dipinto e consentirà ai visitatori di conoscere documenti sinora inediti.

Tropea

la Diocesi di Mileto-Nicotera-Tropea, propone una mostra: DOCUMENTA VETERA ECCLESIAE NOSTRAE secc. XIII-XVIII per la valorizzazione del patrimonio artistico, storico, documentale e bibliografico presente negli istituti culturali, promuovendo la conoscenza di collezioni locali o uniche, mediante la loro diffusione, attraverso l’integrazione di vari formati o di materiali diversi.

Viene così proposta una nuova opportunità per comunicare in modo efficace ed inclusivo, stimolando l’interesse e la partecipazione alla cura delle risorse culturali sul territorio.

Pagine: 1 2

Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni
I lettori come te contribuiscono alla missione di Aleteia.

Fin dall'inizio della nostra attività nel 2012, i lettori di Aleteia sono aumentati rapidamente in tutto il mondo. La nostra équipe è impegnata nella missione di offrire articoli che arricchiscano, ispirino e nutrano la via cattolica. Per questo vogliamo che i nostri articoli siano di libero accesso per tutti, ma per farlo abbiamo bisogno del vostro aiuto. Il giornalismo di qualità ha un costo (più di quello che può coprire la vendita della pubblicità su Aleteia). Per questo, i lettori come TE sono fondamentali, anche se donano appena 3 dollari al mese.