Non vuoi fare nessuna donazione?

Ecco 5 modi per aiutare Aleteia

  1. Prega per il nostro team e per il successo della nostra missione
  2. Parla di Aleteia nella tua parrocchia
  3. Condividi i contenuti di Aleteia con amici e familiari
  4. Disattiva il tuo AdBlock quando navighi nel nostro portale
  5. Iscriviti alla nostra Newsletter gratuita e non smettere mai di leggerci

Grazie!
Il team di Aleteia

iscriviti

Aleteia

Il fondatore di Aleteia sul “valore aggiunto” dei laureati cattolici: questa è la Roma di oggi

Condividi

Jesús Colina dice ai laureandi del 2019 che trasformeranno il mondo... ma come?

Il fondatore di Aleteia, Jesús Colina, si è rivolto ai laureandi del 2019 della Catholic University of America in occasione della cerimonia di laurea svoltasi sabato, durante la quale ha ricevuto un dottorato onorario dal prestigioso ateneo.

Colina ha detto agli studenti che hanno ricevuto l’opportunità di laurearsi in un’università di una città – Washington, D.C. – che potrebbe essere considerata la Roma del mondo moderno, il luogo in cui Pietro e Paolo si sarebbero recati per diffondere il messaggio cristiano più lontano possibile.

Sarete i leader dei vostri settori, non solo in America, ma nel mondo. Non so se siete consapevoli della vostra responsabilità, ma io sì! Anche se non intenzionalmente, trasformerete il mondo. Come? Ecco la grande domanda.

Il giornalista ha quindi chiesto agli studenti se sapevano quale fosse il loro “valore aggiunto”. “Sapete come potete trasformare il mondo?”

Colina ha affermato che avrebbe risposto alla domanda attingendo alla propria esperienza, e ha riflettuto su quale sia il “valore aggiunto” per un giornalista cattolico o cristiano nel campo dei media. Non si tratta di più intelligenza o maggiori capacità, ha sottolineato indicando come la cosa si applichi a qualsiasi professione. Il vero valore aggiunto che un cattolico porta nel suo settore, ha svelato, è illustrato nel Vangelo:

“Da questo tutti sapranno che siete miei discepoli, se avrete amore gli uni per gli altri” (Giovanni 13, 35). Lo avete sentito un milione di volte, ma ve lo ripeterò ancora una volta: la risposta è l’amore.

Colina ha quindi chiesto ai laureandi di riflettere su come portare l’amore nella propria professione possa cambiare il mondo.

Pensiamo ancora una volta alla vita professionale di un giornalista. In quanto tale si deve essere fedeli alla verità, anche se risulta scomoda; si deve compiere una ricerca seria per sottolineare, denunciare e condannare il male e la corruzione ovunque si trovino. Come giornalisti cristiani, però, andrete oltre: amerete i vostri nemici. Rispetterete i vostri nemici, amerete perfino la gente che si oppone a voi, che si oppone al vostro partito politico, o anche alla vostra squadra di football… Amare i propri nemici cambia tutto: se il vostro “nemico” sente che sostenete la verità e ciò che è buono, e che lo rispettate, che lo amate perfino, sarà in grado di ascoltare, di leggere ciò che scrivete, di aprire la mente…

Pensate al vostro lavoro futuro nella politica, nel campo dei media, nei tribunali, negli ospedali… Questa università vi ha sicuramente dato capacità eccezionali e la migliore formazione possibile, e vi avete appreso anche i più elevati standard etici.

Ma avete ricevuto anche qualcos’altro: il vostro amore gli uni per gli altri, e un invito ad amare i vostri nemici.

È questo il vostro vero valore aggiunto, è questa la chiave per trasformare il mondo, come hanno fatto i primi cristiani durante l’Impero romano…

Chi testimonia questo tipo d’amore ha un potere di attrazione incredibile. È in grado di cambiare il mondo. È questo che è accaduto nell’Impero romano, e potrebbe accadere di nuovo.

L’amore, il vostro valore aggiunto, trasformerà il vostro mondo, e insieme al vostro anche il mondo in generale.

Colina ha quindi parlato della sua esperienza ad Aleteia, sottolineando che ogni mese circa 40 milioni di persone si collegano ai suoi contenuti in otto lingue, e che per la maggior parte si tratta di millennials.

Cosa cercano? Perché si collegano a noi? Non cercano informazioni, né ideologie… Cercano cristiani autenticamente felici – cristiani che hanno sperimentato l’incontro con Gesù Cristo, una Persona reale.

Questo incontro li ha resi gioiosi, fiduciosi, rispettosi degli altri, e spesso intelligenti e divertenti.

Come hanno affermato Papa Francesco, Papa Benedetto e San Giovanni Paolo II, ciascuno con parole diverse, “all’inizio dell’essere cristiano non c’è una decisione etica o una grande idea, bensì l’incontro con un avvenimento, con una Persona, che dà alla vita un nuovo orizzonte e con ciò la direzione decisiva” (Deus Caritas Est, 1). Questa Persona è Gesù.

Ecco allora il consiglio di Colina:

Volete avere successo nella vita? Volete trovare il segreto della felicità? Volete essere la versione migliore di voi stessi? Volete costruire un’America migliore? Volete trasformare il mondo? Allora ricordate questo: “Da questo tutti sapranno che siete miei discepoli, se avrete amore gli uni per gli altri” (Giovanni 13, 35).

L’AMORE è l’unico consiglio che mi sento di darvi.

E allora, cari laureandi, ora sapete cosa vi rende unici: l’amore. Se amate davvero trasformerete il vostro ambiente, trasformerete l’America, trasformerete il mondo. Abbiamo davvero bisogno di voi:

La vostra fede ci dia fede.

La vostra speranza ci dia speranza.

Il vostro amore ci dia amore.

https://youtu.be/XXdHMOzIEkc

Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni
I lettori come te contribuiscono alla missione di Aleteia.

Fin dall'inizio della nostra attività nel 2012, i lettori di Aleteia sono aumentati rapidamente in tutto il mondo. La nostra équipe è impegnata nella missione di offrire articoli che arricchiscano, ispirino e nutrano la via cattolica. Per questo vogliamo che i nostri articoli siano di libero accesso per tutti, ma per farlo abbiamo bisogno del vostro aiuto. Il giornalismo di qualità ha un costo (più di quello che può coprire la vendita della pubblicità su Aleteia). Per questo, i lettori come TE sono fondamentali, anche se donano appena 3 dollari al mese.