Non vuoi fare nessuna donazione?

Ecco 5 modi per aiutare Aleteia

  1. Prega per il nostro team e per il successo della nostra missione
  2. Parla di Aleteia nella tua parrocchia
  3. Condividi i contenuti di Aleteia con amici e familiari
  4. Disattiva il tuo AdBlock quando navighi nel nostro portale
  5. Iscriviti alla nostra Newsletter gratuita e non smettere mai di leggerci

Grazie!
Il team di Aleteia

iscriviti

Aleteia

Volete una vita più lunga e felice? Andate in chiesa!

COUPLE
CREATISTA - Shutterstock
Condividi

Ecco i 4 benefici principali – confermati dagli studi – che offre il fatto di praticare la propria fede

Nuovi studi hanno dimostrato che appartenere a una comunità di fede, e non avere soltanto una spiritualità generale, può aiutare davvero ad allungare la vita e a rendere le persone più felici. L’autore ed esploratore del National Geographic Dan Buettner ha scoperto studiando le “Zone Blu” del mondo – le regioni in cui la gente vive di più – che praticare una religione almeno una volta a settimana dà “tra 4 e 14 anni in più di aspettativa di vita”.

I ricercatori affermano che ci sono molti motivi per i quali le persone religiose possono vivere più a lungo delle controparti non religiose, ma hanno scoperto che in generale tutto deriva da quattro benefici principali offerti dalla religione:

Vita sana

Non dovrebbe stupire che l’alimentazione e l’esercizio fisico siano importanti per aumentare la longevità. Mangiare bene e muoversi può ridurre il rischio di malattie croniche, aiutare a mantenere il giusto peso e promuovere la salute generale.

Molte religioni non sostengono attività malsane come bere troppo, fare uso di sostanze stupefacenti e avere rapporti sessuali con molteplici partner. Le discipline religiose, inoltre, in genere incoraggiano un approccio virtuoso al cibo attraverso moderazione e disciplina.

La religione può aiutare a scegliere uno stile di vita sano, e spesso offre sostegno e responsabilità per aiutare a mantenerlo.

Meno stress e ansia

Lo stress può scatenare risposte mentali e corporee non sane che possono aumentare il rischio di problemi sanitari come l’Alzheimer o i disturbi cardiovascolari. Chi vive di più si prende ogni giorno del tempo per rilassarsi.

Baldwin Way, professore associato di Psicologia presso la Ohio State University e co-autore di uno studio recente su religione e aspettativa di vita, scrive che “molte religioni promuovono pratiche per ridurre lo stress che possono migliorare la salute, come gratitudine, preghiera o meditazione”. È stato dimostrato che la preghiera diminuisce lo stress, il battito cardiaco e la pressione sanguigna.

Pagine: 1 2

Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni
I lettori come te contribuiscono alla missione di Aleteia.

Fin dall'inizio della nostra attività nel 2012, i lettori di Aleteia sono aumentati rapidamente in tutto il mondo. La nostra équipe è impegnata nella missione di offrire articoli che arricchiscano, ispirino e nutrano la via cattolica. Per questo vogliamo che i nostri articoli siano di libero accesso per tutti, ma per farlo abbiamo bisogno del vostro aiuto. Il giornalismo di qualità ha un costo (più di quello che può coprire la vendita della pubblicità su Aleteia). Per questo, i lettori come TE sono fondamentali, anche se donano appena 3 dollari al mese.