Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
domenica 01 Agosto |
Sant'Alfonso Maria de' Liguori
home iconSpiritualità
line break icon

Una visita ai resti cinquecenteschi di Santa Caterina da Bologna, esperta di benessere spirituale

Saint Catherine of Bologna

David Gallagher | Flickr CC by NC SA 2.0

V. M. Traverso - pubblicato il 10/05/19

Condusse una vita tranquilla ma prolifica in un convento delle Clarisse Povere a Bologna, dove i suoi resti mummificati sono custoditi dal 1463, quando vennero esumati e trovati incorrotti

Santa Caterina da Bologna trascorse la maggior parte della sua vita come suora di clausura nel convento delle Clarisse Povere di Bologna. Forse anche grazie alla vita di reclusione che conduceva, si dimostrò un’artista, scrittrice e filosofa incredibilmente prolifica, per non parlare delle tante opere d’arte realizzate nei suoi 49 anni trascorsi sulla Terra. Oggi i suoi resti perfettamente conservati risalenti a più di 500 anni fa sono custodi nella splendida chiesa del Corpus Domini di Bologna, nota anche come Chiesa della Santa.

Nata in una famiglia aristocratica di Ferrara, venne educata nelle arti – eccelleva particolarmente nella viola e nella pittura miniata – e a 11 anni fu scelta per diventare dama di compagnia della figlia della locale marchesa di Ferrara. La principessa Margherita di Ferrara si affezionò molto a Caterina, e le chiese di rimanere come sua “compagna” ufficiale anche dopo il suo fidanzamento con un nobiluomo locale. Caterina, all’epoca 14enne, declinò l’offerta per servire Dio.

Inizialmente si unì a un ordine locale di laiche che seguivano le regole francescane, e in seguito entrò nelle Clarisse Povere, ordine religioso fondato da Santa Chiara e San Francesco d’Assisi per permettere alle monache di condurre una vita contemplativa. Caterina eccelse nella virtù francescane prendendosi cura di animali e piante e impegnandosi in una vita semplice e comunitaria in cui ci si alternava a cucinare e a lavare.

In quel periodo compose anche vari trattati religiosi e sermoni, e realizzò il suo breviario. La sua opera più famosa è forse quella intitolata Le Sette Armi Spirituali, scritta nel 1438 e rimaneggiata continuamente fino alla sua morte, nel 1463. Il manuale si basava sull’esperienza di Caterina nel far fronte alle visioni sia di Dio che di Satana, e contiene strategie per affrontare la tentazione. In seguito venne tradotto in francese e in italiano, aiutando così a diffondere il misticismo tardomedievale nel primo periodo moderno.

Per quanto riguarda la sua produzione visiva, spiccano soprattutto un dipinto di Sant’Orsola, ora ospitato presso la Galleria dell’Accademia di Venezia, e i suoi manoscritti, usati da Papa Pio IX e conservati attualmente a Oxford, in Inghilterra.

Nel 1455 le guide dell’Ordine francescano, istituito di recente, si unirono al governatore di Bologna per chiedere a Caterina di fondare un convento francescano in città. Accettò, e insieme a 12 monache del suo monastero di Ferrara aiutò a fondare il monastero del Corpus Domini, dove servì come badessa fino alla morte, avvenuta nel 1463, quando si dice che sia passata all’altra vita mentre suonava la viola.

  • 1
  • 2
Tags:
benesseresanta caterina da bologna
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
JENNIFER CHRISTIE
Jeff Christie
Mia moglie è rimasta incinta del suo stupratore – e io ho accolto...
2
Gelsomino Del Guercio
Don Patriciello richiama Fedez che incita all’aborto: i pre...
3
NEWBORN, GIRL
Annalisa Teggi
Genova: neonata lasciata nella culla per la vita. Affidata, non a...
4
Gelsomino Del Guercio
Ecco dove si trovano tombe e reliquie dei 12 apostoli (FOTO)
5
BENEDYKT XVI O KAPŁAŃSTWIE
Gelsomino Del Guercio
Nella Chiesa “separare i fedeli dagli infedeli”. La stoccata di B...
6
Aleteia
Preghiera a santa Rita da Cascia per una causa impossibile
7
POPE JOHN PAUL II
Philip Kosloski
I consigli di san Giovanni Paolo II per pregare
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni