Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
domenica 17 Gennaio |
San José Vaz
home iconSpiritualità
line break icon

Quando la vostra vita spirituale è arida e difficile, recitate questa preghiera

Emotional Woman

Shutterstock

Philip Kosloski - pubblicato il 08/05/19

Parlate a Dio e raccontategli delle vostre lotte quando la preghiera diventa complicata

Ci saranno momenti nella nostra vita spirituale in cui la preghiera è difficile e non riceviamo una consolazione immediata. In precedenza magari abbiamo avuto una profonda esperienza spirituale e sapevamo esattamente cosa dire durante la preghiera, ma ora le parole sembrano non avere senso.

Può essere difficile pregare quando non siamo motivati a livello naturale a rimanere in presenza di Dio. È a questo punto che dovremmo sforzarci di fare l’esatto opposto rispetto alle nostre inclinazioni, e gridare a Dio nella nostra angoscia.

Uno degli esercizi più utili da fare è dire sinceramente a Dio ciò che stiamo provando. Dio vuole sentirci parlare, delle cose positive e di quelle negative. Più possiamo riferirgli la nostra esperienza umana, più siamo vicini al suo cuore. Anche se non riusciamo a sentire la sua presenza, Dio è con noi in modo unico in quella situazione di sofferenza.

Ecco una preghiera che può promuovere un momento di preghiera più onesto, non basato sulla nostra capacità di pregare o di suscitare emozioni spirituali, ma che ci mette davanti a Dio e pone il nostro capo vicino al suo cuore:

Mio Dio! Non sono davvero niente, e niente posso fare. Non so neanche cosa dirti esattamente; posso solo ascoltare il cuore del tuo Figlio divino.

Tags:
difficoltàpreghieravita spirituale
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in otto lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, arabo, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
Semplici scatti
Puoi chiamarle coincidenze ma sono carezze di...
Gelsomino Del Guercio
Etiopia, strage di cristiani nel Tigrai: dife...
SALVE REGINA
José Miguel Carrera
Un Salve Regina come non lo avete mai visto
Silvia Lucchetti
Silvia e Andrea: il nostro matrimonio stava c...
Alessandro Gisotti
Papa: prima di giudicare, guardiamoci allo sp...
FRA BENIGNO ESORCISTA
Chiara Ippolito
Il più commovente caso di liberazione: quando...
COVID
Gelsomino Del Guercio
Il prete: benedivo senza olio i malati gravi,...
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni