Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
martedì 11 Maggio |
home iconStile di vita
line break icon

Si devono controllare i compiti dei figli? Uno studio di un’università offre una risposta sorprendente

STUDYING

Monkey business images - Shutterstock

Dolors Massot - pubblicato il 06/05/19

Organizzare i compiti sì, farli insieme ai figli no

Queste conclusioni sono complementari a quelle di uno studio recente dell’Istituto Catalano di Valutazione delle Politiche Pubbliche (Ivàlua) e della Fondazione Jaume Bofill di Barcellona, reso pubblico nell’ottobre dello scorso anno, che espone i limiti entro i quali devono rimanere i genitori nella collaborazione con i figli.

CHILD HOMEWORK
KDdesignphoto I Shutterstock

In questo caso, lo studio ritiene positivo che i genitori organizzino i compiti con i figli, ma crede che sia controindicato che li facciano insieme a loro.

Considerando i due documenti, può favorire lo sviluppo educativo il fatto che quando il bambino arriva a casa un adulto lo aiuti a organizzare l’orario, di modo che ci sia tempo per quello che si vuole che faccia: merenda, giochi, lettura, conversazione, compiti… È bene aiutare il bambino a dedicare del tempo concreto allo studio, ad esempio facendo sì che sia sempre dopo la merenda e che per ogni materia abbia un periodo di tempo stabilito che egli stesso possa valutare.

In questa organizzazione del tempo, bisogna considerare anche quanto tempo dedicare alla televisione, al computer e agli schermi in generale.

In base all’età, l’organizzazione del tempo verrà effettuata prima dalla mamma o dal papà, e man mano che il bambino cresce passerà a lui. In questo modo acquisirà delle responsabilità sapendo di essere libero di decidere una cosa o il contrario, e il giorno dopo vedrà se ha agito in modo corretto.

  • 1
  • 2
Tags:
educazionescuola
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Top 10
1
PRAY
Philip Kosloski
Come sapere se la vostra anima ha subìto un attacco spirituale?
2
don Marcello Stanzione
Le confessioni di Mamma Natuzza: “Ho visto i morti, ecco co...
3
Mar Dorrio
Come trarre profitto spirituale dai momenti negativi?
4
Web católico de Javier
Aneddoti che raccontano l’umorismo di Padre Pio
5
Aleteia
Preghiera a santa Rita da Cascia per una causa impossibile
6
ROSES, TERESA LISIEUX
Annalisa Teggi
Novena delle rose, 5 storie di chi ha ricevuto una carezza da San...
7
chiara amirante,
Paola Belletti
Perché dobbiamo pregare per la guarigione di Chiara Amirante
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni