Aleteia
mercoledì 28 Ottobre |
Santi Simone e Giuda
Spiritualità

Ecco il senso e l'obiettivo della vita se si segue Gesù

ENJOY

Photo by rawpixel on Unsplash

padre Carlos Padilla - pubblicato il 30/04/19

Quando si sa che la vittoria di Dio è definitiva, tutto il resto importa poco

Gesù invia i suoi discepoli. Dà loro pace entrando, e dona loro il suo Spirito Santo. Li rende portatori di una missione. Nella forza dello Spirito li invia nel mondo per portare la sua gioia: “Allora Gesù disse loro di nuovo: «Pace a voi! Come il Padre mi ha mandato, anch’io mando voi». Detto questo, soffiò su di loro e disse: «Ricevete lo Spirito Santo. A chi perdonerete i peccati, saranno perdonati; a chi li riterrete, saranno ritenuti»”.

Li invia con la missione di essere portatori della misericordia di Dio, perché poi possano compiere prodigi d’amore: “Molti segni e prodigi erano fatti tra il popolo per le mani degli apostoli”.

Lo Spirito cambierà il loro cuore e li renderà capaci dell’impossibile. Smetteranno di avere paura. Avranno pace qualsiasi cosa accada.

Non si cureranno più tanto di perdere la vita. È forse il cambiamento che li colpisce di più. Che non importi loro di perdere la vita, quello che possiedono. Non temere per i loro progetti, per la realizzazione di quello che desideravano.

Vivo attaccato ai miei desideri, ai miei progetti, ai miei sogni. Mi ci aggrappo come un naufrago alla sua tavola in mezzo al mare. Ma gli apostoli non temono più. Lo Spirito può compiere il miracolo in quegli uomini che hanno perso la paura della vita.

Sanno a chi appartengono. Hanno radici profonde nel cuore di Gesù. Amano quell’uomo risorto con le sue ferite aperte. Quell’uomo pieno di luce e speranza.


JAK RADZIĆ SOBIE Z LĘKIEM

Leggi anche:
Se Gesù ha avuto paura, perché non dovrei averne anch’io?

Sanno dove vanno. Cosa può contare il resto? Nulla. Sanno che la vittoria di Dio è definitiva, e che la morte è stata vinta per sempre. Perché avere paura?

Gesù ha le chiavi del cielo e della vita. Ha spinto la porta del Paradiso e questa è rimasta aperta. La morte non ha più potere. È il momento dei vivi. Del bene che trionfa.

È una vita eterna che nessuno può più minacciare. Neanche il demonio. Neanche il male. La vittoria è di Dio. Ed è definitiva. A volte vivo come se questo non fosse vero. Come se dubitassi della vittoria finale.

Vivo angosciato per il presente in cui soffro e amo. Mi fa paura la forza dell’oscurità, del male, del peccato. Tremo di fronte al potere del male che sembra non avere limiti. Il futuro mi angoscia. Mi spavento temendo per la mia vita.

Credo che tutto dipenda dalle mie forze, dalle forze umane. Il mio sguardo è molto limitato. Vivo con la paura quando so che Cristo è risorto in me, negli uomini. È vivo. La morte è stata vinta.

Voglio che Gesù venga nella mia vita, entri dalle porte chiuse della mia anima e mi dia la sua pace. Vuole che la pace sia con me. Che le mie paure si allontanino. Vuole che sia allegro e che la mia tristezza scompaia. Vuole che possieda il suo Spirito.

Mi dona una missione immensa. La stessa che ha dato ai discepoli. Manda anche me in mezzo agli uomini pieno della sua misericordia.

Ho la missione di portare il suo amore e il suo perdono a tutti gli uomini, perché l’uomo di oggi non conosce il perdono di Dio e teme sua giustizia.

Gli apostoli ricevono il potere di perdonare i peccati. Possono essere il canale di quella misericordia infinita. Anch’io sono chiamato a riflettere con la mia vita la misericordia divina. Il perdono che Dio mi offre tra tutte le mie mancanze e i miei peccati.

Ora posso vivere senza paura perché il suo perdono guarisce le mie ferite. Riempie il mio pozzo vuoto. Disseta la mia terra arida. Apre nel mio cuore un cammino di speranza. Il suo perdono infinito, il suo perdono immenso mi dà pace. Voglio essere portatore della sua misericordia.

Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in otto lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, arabo, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Tags:
gesù cristosenso della vita
Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
Camille Dalmas
Il montaggio dietro alla discussa frase del p...
Mirko Testa
Quali lingue parlava Gesù?
PRAYER
Philip Kosloski
Resistete alla “tristezza del diavolo” con qu...
Aleteia
Preghiera a santa Rita da Cascia per una caus...
CARLO ACUTIS, CIAŁO
Gelsomino Del Guercio
Preghiera a Carlo Acutis con richiesta di una...
Catholic Link
7 armi spirituali che ci offrono i santi per ...
ARCHANGEL MICHAEL
Gelsomino Del Guercio
La preghiera di protezione contro gli spiriti...
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni