Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
domenica 19 Settembre |
Notre Dame de la Salette
home iconFor Her
line break icon

Omicidio-suicidio dei genitori, la figlia di 4 anni salva il fratello di 3 mesi

SISTER, BROTHER, HUG

Ternavskaia Olga Alibec | Shutterstock

Annalisa Teggi - pubblicato il 30/04/19

Resta la famiglia il centro nevralgico e pulsante del mondo. Ci fanno guardare altrove, lontano, per mostrare cose clamorose, ma è solo un depistaggio. Il vulcano attivo è a un passo.
COLORED, HOUSES, NEIGHBORS
SvetlanaSF | Shutterstock

È  difficile guardare le altre persone, comuni e normali che ci stanno a fianco, con la consapevolezza del grande compito e della grande fatica che ciascuno si porta addosso, semplicemente stando dov’è e facendo i conti con i propri cari. Dietro la porta accanto si consumano imprese eroiche. Si fa fatica a tenere, metaforicamente, aperte le finestre di casa propria e condividere i profili meno presentabili che abbiamo a disposizione. Ci si chiude a chiave nei propri drammi e non se ne esce.


WILLIAM, REAGAN BRENTLINGER

Leggi anche:
Eppure la vita resiste sotto lo tsunami, dentro il terremoto, oltre un tumore

L’unico sprazzo di luce in questa storia che viene dalla California è l’irruenza dei vicini che hanno scassinato la serratura per entrare in casa. Certo, sono arrivati tardi per salvare i genitori, ma hanno salvato i figli. La polizia stessa, seguendo il regolamento, si era limitata a una supervisione esterna. Sappiamo che talvolta gli amici sono benedetti proprio perché infrangono le regole. Sappiamo che certi vicini di casa sono impiccioni e metteno il becco nelle nostre faccende intime. Li sentiamo in mezzo, più che accanto. Eppure c’è una specie di intrusione che è benvenuta ed è fatta della premura di tenerci reciprocamente d’occhio non per fare gossip ma per disinnescare la logica dell’isolamento; perché l’io sa costruirsi trappole mortali da cui può solo essere tirato fuori, da un bravo scassinatore.

  • 1
  • 2
Tags:
bambinifamigliastrage

Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
POPE JOHN PAUL II
Philip Kosloski
I consigli di san Giovanni Paolo II per pregare
2
BABY
Mathilde De Robien
Nomi maschili che portano impresso il sigillo di Dio
3
PAURA FOBIA
Cecilia Pigg
La breve preghiera che può cambiare una giornata stressante
4
Gelsomino Del Guercio
Ecco dove si trovano tombe e reliquie dei 12 apostoli (FOTO)
5
Gelsomino Del Guercio
La Madonna nera è troppo sfarzosa: il parroco la “spoglia”. Ed è ...
6
Aleteia
Preghiera a santa Rita da Cascia per una causa impossibile
7
Paola Belletti
Tre suicidi tra i giovanissimi il 1°giorno di scuola
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni